Si terrà nella Perla delle Alpi l’assemblea nazionale dei pioneri della C.R.I. Prenderà il via il prossimo 17 ottobre presso il Villaggio Olimpico di Bardonecchia l’assemblea nazionale dei pionieri della Croce Rossa Italiana, per la prima volta convocata dall’approvazione dello statuto che è attualmente in vigore. Per ospitare questo grande evento è stata scelta la Regione Piemonte, sia perché con oltre 3200 iscritti rappresenta la principale forza della componente, sia perché, dopo lo straordinario successo dei Giochi Olimpici Invernali di Torino 2006, il territorio offre tutte le garanzie di accoglienza e di supporto organizzativo per una manifestazione di tale portata. La località scelta per questo importante evento è valsusina: Bardonecchia “Perla delle Alpi” per eccellenza nonché “Città dei due Trafori” . Grazie al villaggio olimpico ed alle molteplici strutture esistenti potrà accogliere in modo adeguato e confortevole gli oltre 1000 partecipanti. Davvero un bel numero! “Pionieri: idee+azione”, sarà questo il motto dell’evento, che conferma la capacità dei Giovani di Croce Rossa di fare la differenza nella comunità operando in favore dei più vulnerabili. L’evento ha ricevuto il patrocinio di: Presidenza del Consiglio dei Ministri, Ministero del Lavoro, Salute e Politiche Sociali, Ministro per le Pari Opportunità, Ministro per le Politiche Giovanili, Regione Piemonte e Provincia di Torino. I Delegati presenti a Bardonecchia si confronteranno sul recente disegno di legge presentato dal Governo per la modifica statutaria della Croce Rossa Italiana ed avranno la responsabilità di sviluppare proposte utili alla semplificazione della struttura amministrativa dell’Ente. L’assemblea rappresenta il momento più alto e partecipato della vita associativa che si pone l’obiettivo di definire lo sviluppo e l’azione futura della Componente Giovane della Croce Rossa Italiana. Bardonecchia, inoltre, è sede da tantissimi anni di un Comitato Locale della Cri.  “Sono lieto che la nostra cittadina ed il suo territorio siano stati individuati, anche grazie al sistema dell’accoglienza che ci contraddistingue, quale location ideale per un evento di elevato valore sociale” afferma il primo cittadino bardonecchiese Francesco Avato “il nostro Comune, tra le sue stesse finalità, sostiene e valorizza l’apporto costruttivo e responsabile del volontariato e delle libere associazioni nella realizzazione di un sistema globale ed intergrato di sicurezza sociale e di tutela attiva delle persone disagiate e svantaggiate”. I Pionieri della CRI rappresentano oggi una forza di circa 35.000 giovani su tutto il territorio nazionale che caratterizzando le loro attività in particolari settori della comunità, operano a favore dei piu’ vulnerabili così come previsto dal loro Progetto Associativo. Per maggiori  informazioni: www.assembleanazionalepionieri.it – www.cri.it