2013-10-18 063_ridimensionare

BARDONECCHIA- Venerdì 18 ottobre è iniziata, al Palazzo delle Feste, la 26ma assemblea nazionale del Masci, il Movimento degli Adulti Scout Cattolici Italiani, dal titolo “Oltre il ponte…In cammino con la storia”. Fino a domenica 20, la “Perla delle Alpi” ospiterà incontri, dibattiti, e soprattutto le elezioni del nuovo presidente e del segretario nazionale, nonchè dei dieci membri del consiglio generale. Nella seduta di apertura, venerdì alle 18 nella sala superiore del PalaFeste, s è tenuta una tavola rotonda sul tema delle speranze future dell’azione educativa da parte del Movimento. Ospiti del segretario regionale del Masci, il valsusino Mauro Mellano, sono intervenuti l’ambasciatore Mario Sica, storico dello scoutismo italiano, nelle vesti di moderatore, il magistrato torinese Camillo “Lullo” Losana, già presidente del Tribunale dei minori di Torino, il fondatore e anima del Ser.Mi.G. (il servizio missionario giovanile, con sede presso l’Arsenale della Pace di Torino) Ernesto Olivero, ed il ministro per l’Integrazione del governo Letta Cécile Kyenge. L’arrivo del ministro, nei giorni scorsi, era stato purtroppo caratterizzato dalle polemiche per una dichiarazione di stampo razzista da parte del capogruppo di maggioranza del comune di Bardonecchia, Renato Brino, che poi ha chiesto ufficialmente scusa. Sulla questione, il ministro, appena scesa dall’auto davanti al Palazzo delle Feste, ha tagliato corto, col sorriso sulle labbra ed in grande serenità, mentre veniva accolta affabilmente dal sindaco Roberto Borgis: “Ad insulti e provocazioni- ha detto la rappresentante del governo-  rispondo sempre seguendo la via della non violenza e con tranquillità.  I veri problemi sono altri”. Il ministro ha poi promesso, di fronte agli oltre trecento delegati delle comunità italiane del Masci, un impegno forte per dare una nuova veste importante al servizio civile nazionale.

Giorgio Brezzo

2013-10-18 090_ridimensionare  2013-10-18 076_ridimensionare