Sono ormai mesi che, ogni giorno, un numero sempre crescente di migranti tenta di raggiungere la Francia attraversando la famosa Via delle Alpi, che, come noto a tutti i valsusini, è un percorso non privo di rischi, data anche la grande quantità di neve caduta ultimamente.

I migranti che affrontano questa strada impervia sono spesso giovani, ragazzi anche molto motivati, ma al tempo stesso assai disperati, del tutto all’oscuro dei pericoli  che si possono presentare in montagna durante il periodo invernale.

Così, vista la drammatica situazione, la Croce Rossa Italiana ha organizzato una raccolta di calzature, e dunque si parla di scarponi, stivali, moon boot, e calzature invernali di vario genere.

La calzature, nuove oppure anche usate, ma comunque in buono stato, possono essere consegnate al Comitato CRI di Bardonecchia, via Garibaldi 4, telefono 0122/980260, o al Comitato CRI di Susa, corso Stsati Uniti 5, telefono 0122/623149.