Sommeiller - RIPRODUZIONE RISERVATA ©BARDONECCHIA. La chiesetta di via Sommeiller, giovedì 16 luglio, si è “vestita” a festa, per accogliere l’annuale processione con la statua della Madonna, donata alla chiesa da Mons. Bellando allora parroco di Bardonecchia. Presente un buon numero di donne in costume, rappresentanti dell’associazione Templari Val Susa, il sindaco di Bardonecchia Roberto Borgis, il parroco don Franco che ha, durante la messa, ricordato due figure importanti del Borgo Nuovo che sono venute a mancare da pochi mesi: Luigino Lambert e Gigi Campolo. Inoltre, il parroco non ha dimenticato di ringraziare tutti coloro che hanno preso parte alla messa, ma anche alla vita della chiesa del Pé du Plan: Franca Curcio, che dedica da anni tutto il mese di maggio la sera al Rosario, e anche un giorno alla settimana del mese di giugno e luglio, Pietro Vivino e Antonio Pugliese per aver dato colore all’esterno della chiesa, e per il presepe di Pietro, ma anche Marco e Mathias per la disponibilità nell’aiutare, in ogni bisogno, la piccola “parrocchia” del Borgo Nuovo. Questi solo alcuni dei ricordi e dei pensieri del parroco, che non ha dimenticato di rivolgere un saluto agli ammalati del borgo e a tutti i suoi abitanti. Un momento sentito anche in via Susa, che si è illuminata con altarini devozionali. Terminata la messa e la processione, accompagnata dai Carabinieri e dai Vigili che hanno coordinato la viabilità, si è concluso il tutto con un momento conviviale, con un rinfresco organizzato dagli abitanti del Borgo. E’ mancato senz’altro, come hanno notato in molti, l’angolo di Luigino, che ogni anno esponeva numerosi quadri devozionali. Un momento importante per la comunità, ma anche per molti turisti che ogni anno vengono apposta per l’occasione.

M.T.V.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA ©