La sezione Anpi di Sant’Ambrogio domenica 9 aprile ha organizzato, in occasione del 72° anniversario delle manifestazioni della Liberazione, la III BICICLETTATA RESISTENTE. Partenza dall’opificio delle idee e fatto sei tappe, quattro delle quali state animate dai ragazzi del Treno della Memoria

Nella prima tappa i ragazzi del gruppo di Rivoli hanno fatto un’attività sulla disabilità e hanno descritto la situazione dei disabili durante la Seconda Guerra Mondiale e la situazione dei disabili oggi, cercando di sottolineare quanto sia importante non aver paura del “diverso”

I ragazzi del gruppo di Bussoleno hanno affrontato il tema del “diverso” e hanno spiegato come ancora oggi la discriminazione sia quotidiana, così hanno fatto parlare alcuni migranti che attualmente vivono ad Almese e S. Antonino

Nel gruppo di Sant’Antonino è stato spiegato come la musica e l’arte possano  essere strumenti di resistenza: hanno raccontato la storia di Alice Herz-Sommer, una pianista che si salvò dal ghetto di Terezin grazie alla sua abilità nella musica, e hanno raccontato la storia dei ragazzi di Terezin che fondarono il giornale segreto “Vedem” con il quale raccontarono tutto quello che accadde nel ghetto

I ragazzi di Sant’Ambrogio hanno raccontato la storia di Malala Yousafzai, attivista pakistana premio nobel per la pace, per portare un esempio di donna che fa Resistenza oggi