veduta panoramica Pragelato Natural TerrainPRAGELATO – Soddisfazione e consapevolezza di aver gettato buone basi per il futuro, fanno parte del bilancio più che positivo della prima edizione del  Pragelato Natural Freeride Festival, andato in scena il 21 e 22 febbraio.

Un evento e raduno di freeride cucito su misura per tutti gli appassionati di una montagna da vivere in libertà e rivolto a sciatori, telemarker, snowboarder, sci e snow alpinisti. Splendida la scenografia offerta dal  Pragelato Natural Terrain, un autentico paradiso immerso nella neve. E proprio la neve è stata la protagonista del sabato.  Una perturbazione ha infatti portato neve fresca e farinosa sull’intero comprensorio. Come da programma la giornata del sabato è stata dedicata alla scoperta del Pragelato Natural Terrain, per un’escursione accompagnati dalla Guida Alpina di Mountain Kingdom. In molti ne hanno approfittato per effettuare test di materiali innovativi messi a disposizione dai numerosi partner dell’evento.

Domenica, la giornata riservata alle gare,  una splendida giornata di sole ha illuminato il Pragelato Natural Resort. In totale sono state oltre 160 le persone che hanno approfittato delle varie attività sportive. Spettacolare ed emozionante la gara di Freeride a tempo su un percorso di 900 metri con partenza dalla cima Clot de la Soma e arrivo presso la Sciovia Baby di Pragelato in zona trampolini. Al via 32 atleti con lo skier Luca Manfredi che ha fatto registrare il miglior tempo assoluto 3’02” scendendo in picchiata tutto d’un fiato. Seconda piazza assoluta, e primo degli snowborder Carlo Ranotti 3’08”.

La gara degli Ski Alp Natural Race è stata invece vinta da Fabio Cavallo che ha impiegato 38’57″i  nella cronoscalata di 850 metri D+ del circuito Piemonte Skialp 2014-2015 con partenza da Pattemouche e arrivo in punta allo skilift Smeraldo.

Divertente la gara Vintage Race Slalom gigante con costumi e attrezzature d’epoca sotto la seggiovia Conca del Sole.  Al traguardo  allestito nell’area del Freeride Village gli atleti sono stati applauditi sia per la performance che per la cura di abiti ed attrezzatura rigorosamente d’antan.

“È stato un successo inaspettato – ha dichiarato Carlalberto Cimenti che ha gestito l’evento per conto di Pragefondoe20 – una prima edizione con un clima bellissimo. Abbiamo avuto tanta neve fresca e tanti partecipanti oltre ad una buona adesione da parte dei partner tecnici che ci hanno permesso di allestire il Freeride Village.  Particolarmente apprezzata la formula della gara ski alp con gli atleti che, grazie allo skipass giornaliero ricevuto assieme all’iscrizione, hanno potuto usufruire degli impianti di risalita per tutta la giornata e sciare in freeride su neve fresca per tutto il giorno. Ringrazio il Comune di Pragelato per aver creduto nel progetto Pragelato Natural Resort, Pragefondoe20 per aver organizzato questa manifestazione di promozione della nostra area e tutti coloro che hanno contribuito al successo dell’evento. Abbiamo raccolto tantissimi consensi da parte dei partecipanti che hanno commentato, sui vari social network, in maniera molto positiva sia la manifestazione che il Pragelato Natural Resort”.

Info:  www.pragelatonaturalterrain.it     www.facebook.com/NaturalTerrain