-Ufficio relazioni media Ente di Gestione delle aree protette delle Alpi Cozie-

Si chiama Blum il primo cane da protezione delle greggi consegnato lo scorso 24 aprile a una allevatrice di Paroldo (CN) dagli operatori del progetto LIFE WOLFALPS, i veterinari Silvia Dalmasso e Arianna Menzano e i guardiaparco Gianfranco Careddu (Parco naturale Orsiera-Rocciavrè) e Luca Reggiani (Parco naturale del Marguareis).
La giovane femmina di pastore maremmano – sei mesi, una buona genealogia e un ottimo carattere – ha incontrato la sua nuova famiglia: un gregge di 60 pecore. Nata a novembre in Val Susa Blum è stata allevata da Silvia Dalmasso seguendo un percorso di socializzazione sia con ovicaprini che con persone e ha imparato a rispettare le recinzioni elettrificate. Blum con madre e fratelli durante la fase di socializzazione con ovini ha sviluppato un solido legame sociale e di sottomissione. Blum
L’inserimento di Blum nella sua nuova famiglia di Paroldo è stato un successo: si è avvicinata subito con curiosità. Le pecore, non abituate alla presenza di un cane da difesa, si sono dimostrate subito un po’ diffidenti. Blum si è sdraiata tra loro mantenendo un comportamento tranquillo ma vigile verso gli ovini; dopo un po’ il gregge le si è avvicinato e per primo un agnello è andato ad annusare la cucciola, che è rimasta ferma e tranquilla. Poi è stato il turno del grosso montone che si è fatto avanti per ispezionare la cagna, che si è lasciata annusare per poi leccarlo intorno alla bocca. Dopo la prima fase di studio, l’atmosfera si è fatta distesa, al punto che, quando è stato il momento di far rientrare le pecore nella stalla, Blum non ha avuto esitazioni: il suo posto era insieme a loro.
Nell’ottica di una conservazione del lupo sulle Alpi che sia sinonimo di convivenza con le attività umane, il progetto LIFE WOLFALPS interviene per alleviare i costi che gli allevatori sostengono per la prevenzione dei danni da lupo anche con l’affidamento di cani da difesa, efficaci contro i lupi e affidabili con gli escursionisti, che al termine del progetto diventeranno di proprietà degli allevatori. Grazie alla collaborazione del progetto LIFE WOLFALPS l’allevatrice ha ricevuto in dono anche un quantitativo di crocchette sufficienti a coprire il fabbisogno di Blum fino all’anno di età, le crocchette sono donate dalla ditta ALMO NATURE che sostiene gli allevatori che convivono con la presenza del lupo.