“Fino ad oggi è andata bene e la Dora non è mai esondata in quel punto. Ma il rischio che, in caso di forti precipitazioni, questo accada è reale e bisogna prevenirlo”. La frase è del sindaco Paolo Alpe e la questione riguarda l’abitato della frazione borgonese di San Valeriano. La soluzione? “Completare i lavori dell’argine di sinistra della Dora nel tratto compreso tra il ponte sulla ferrovia (da tutti conosciuto come “ponte rosso”) e quello stradale della Strada Provinciale 201”. Si tratta di circa 550 metri, l’opera ha un valore di circa 400 mila euro, progetti e lavori sono a carico dell’Aipo (l’ex Magistrato del Po).

Servizio su La Valsusa di giovedì 15 settembre