Anche la prova valsusina del torneo trico

lore finisce in mano al bardonecchiese

Biliardo. A Sant’Antonino nuova prova di campionato italiano professionisti

Con un trionfo del bardonecchiese Andrea Quarta si è conclusa, a Sant’Antonino, la 5a Prova B.T.P. di biliardo professionistico. Il torneo, che ha visto la partecipazione di oltre 500 giocatori, si è svolto dal 19 al 28 aprile presso il C.A.C. Biliardi, con ben nove tavoli da gioco più uno televisivo. Ma il clou del torneo si è registrato senza dubbio domenica 28, quando sono entrati in scena i top ten del biliardo. Il valsusino Andrea Quarta doveva difendere la vittoria della 4a prova conquistata a marzo presso i biliardi di Campione d’Italia, e spinto da un pubblico veramente appassionato, non ha deluso tutti i suoi sostenitori. La sua cavalcata è iniziata con una netta vittoria sul siracusano Nicotina con un secco 3 a 0, poi si è misurato contro il pisano Micucci ed anche questa sfida si concludeva con un altro 3 a 0; più duro, invece, è stato il quarto di finale, contro Nestor Gomez, maestro di Quarta, una gara in cui si sono scontrate due generazioni, sia dal punto di vista anagrafico che sportivo: l’argentino, tutto difese e colpi pregevoli di sponda, il bardonecchiese sempre in attacco, senza però dimenticarsi la difesa: ne è venuto fuori un incontro equilibrato, che soltanto al 5° set di spareggio ha visto prevalere Andrea Quarta, sicuramente condizionato dall’emozione. Più facile è stata la semifinale, contro il pur bravo barlettese Aniello, chiusa con un ennesimo 3 a 1. In finale, questa volta Quarta non ha ritrovato Rossetti, eliminato prima da Scorza, ma il giovanissimo Matteo Gualemi, giunto in finale dopo aver eliminato lo stesso Scorza. La partita di finale, sotto le telecamere televisive che hanno ripreso le ultime gare in programma, è stata veramente bellissima, con i giocatori ad attaccarsi continuamente ed ad effettuare tiri veramente spettacolari, sottolineati da calorosi applausi. Da segnalare erano soprattutto le “garuffe” di Quarta, che sorprendevano l’avversario.

Il valsusino ha vinto così il primo set, il fiorentino ha pareggiato nel secondo, per poi perdere il terzo ma riportarsi in parità nel quarto, rinviando il verdetto finale dunque al quinto e decisivo set: qui Andrea Quarta trionfava senza che mai l’avversario riuscisse a metterlo in difficoltà. Altamente spettacolare la conclusione del set, e del Torneo, con un tiro a cinque sponde sottolineato ovviamente da un fragoroso applauso. Il vincitore è stato premiato con un magnifico Trofetop dal sindaco di Sant’Antonino Antonio Ferrentino.

Michele Palermo

foto 41