bertonesitoI 150 lavoratori dello stabilimento Stilo Bertone di Caprie sono in agitazione . Un mese fa la proprietà aveva annunciato il ricorso alla procedura concorsuale per cercare nuovi acquirenti. Ma i delegati e i lavoratori hanno scoperto che, a tutt’oggi, la procedura non è ancora stata attivata. Da alcune visure camerali effettuate, inoltre, i delegati hanno scoperto che la Bertone avrebbe dato vita, nell’ultimo periodo, a nuove aziende: la Bertone International con sede a Lugano, e la Holding Bertone, con sede in Lussemburgo: “Un comportamento piuttosto strano – dicono i delegati – per un’azienda alla ricerca di un compratore”. Negli ultimi mesi i lavoratori Bertone hanno segnalato ritardi nel pagamento degli stipendi. Una situazione che al momento pare “sanata” ma non per un gruppo di dipendenti che lavorano nello stabilimento di Caprie per conto della Tedi (studio di progettazione torinese che ha lo stesso amministratore delegato della Stile Bertone) che devono ancora ricevere la mensilità di ottobre. Attualmente lo stabilimento di Caprie impegna 100 dipendenti della Stile Bertone e 50 della Tedi