Domani, martedì 27 giugno 2017 la Stazione dei Carabinieri di Susa inaugurerà ufficialmente la “saletta” riservata alle donne vittime di violenza, proseguendo così nel progetto, avviato nel 2014 dall’ex Provincia di Torino e sostenuto in seguito dalla Città metropolitana, di risistemazione di uno spazio dedicato in quindici commissariati e caserme del territorio.

Alle 10.30, alla presenza della consigliera delegata al welfare Carlotta Trevisan sarà tagliato il nastro della saletta presso la Stazione dei Carabinieri (via Alberto Dalla Chiesa 2; Susa): una nuova tappa del progetto “Una stanza per te”, un’idea nata da una proposta dell’Associazione Svolta Donna per creare all’interno di commissariati e caserme degli spazi protetti, accoglienti ma adeguatamente attrezzati, per raccogliere le testimonianze delle donne che entrano per denunciare violenze su di sé o sui propri familiari.

La ex Provincia di Torino nel 2014 ha dato via al progetto di risistemazione degli spazi in quindici commissariati e caserme del territorio: comandi di compagnia dei Carabinieri Settimo Vittone), commissariati di Polizia. (a Torino, Bardonecchia, Ivrea, Rivoli) e nuclei specializzati di Polizia locale (Moncalieri, Venaria, Ivrea)  e la Città metropolitana ha raccolto il testimone per il completamento della rete di salette.