Val Sangone

Giaveno, sui muri del centro storico i Promessi Sposi del Gonin

Renzo, Lucia, don Rodrigo, i Bravi, il dottor Azzeccagarbugli, la monaca di Monza, fra Cristoforo e don Rodrigo. In una sorta di grande libro a cielo aperto, con i muri delle case come pagine illustrate, molto presto i personaggi dei Promessi Sposi campeggeranno nel centro storico di Giaveno. Non disegni qualsiasi, bensì le litografie che Francesco Gonin, che in città visse e morì, realizzò per il Manzoni nella famosa edizione “quarantana” del 1840. E’ il progetto – intitolato “Omaggio a Gonin” – dell’associazione P.I.C.S. (Proprietari Immobili Centro Storico), presieduta da Marco Marinello. Diciotto soci e, al momento, una quindicina...

Leggi

Dieci profughi a Coazze, sono donne e bambini

L’accoglienza a Coazze ha i volti del piccolo Marema, due mesi e mezzo, nato a Tripoli chissà come e chissà dove, che da quando è venuto al mondo non ha mai visto un medico e che è riuscito a sopravvivere ad un drammatico viaggio in gommone in braccio alla sua mamma. Quello di Salim 3 anni della Guinea, di Alione 2 anni e mezzo del Senegal, di Afue 8 anni della Costa d’Avorio, che non smette di disegnare e colorare, e della sua sorellina Princess, un anno e mezzo, che ride e scorrazza felice per i corridoi della sua...

Leggi

In arrivo 26 profughi a Valgioie e Bruino

Bruino e Valgioie. Sono questi i due Comuni dove, nei prossimi giorni, arriveranno, per la prima volta, richiedenti asilo. Da lunedì 6 febbraio, 14 saranno ospitati in una villa di via Guarini, in territorio bruinese al confine con Sangano, zona conosciuta come Devesio. Tutti uomini, provenienti da Gambia, Ghana, Togo e Mali. A prendersene carico sarà l’associazione onlus “L’Ulivo”, nata l’anno scorso su iniziativa di due amiche, di cui la presidente è giavenese. Al momento, preferiscono non uscire allo scoperto, ma raccontano gli esordi.  Dovrebbero essere dodici, invece, i migranti che nei prossimi giorni arriveranno a Valgioie, ospiti a...

Leggi

Giaveno, cambiamenti nei seggi elettorali

Il Comune di Giaveno, a meno di 48 ore dal voto per il referendum costituzionale, è tornato a ricordare alla cittadinanza i cambiamenti che hanno riguardato la posizione di alcuni seggi elettorali sul territorio. Da tempo, infatti, sono stati soppressi i seggi in borgata Mollar dei Franchi, a Girella Villa e a Provonda, trasferite nella scuola Gonin. Gli elettori delle sezioni 6 e 17, solitamente situate nella scuola “Crolle” , domenica 4 dicembre si dovranno recare presso la vecchia sede della scuola “Anna Frank”, in Piazza Ruffinatti 16, nel centro storico. Agli elettori basterà esibire la tessera elettorale e un...

Leggi

Trana, la caserma di San Bernardino passa al Comune

A venti anni dalla sua chiusura definitiva la caserma Cavaglià di San Bernardino di Trana pare ora avere un futuro più roseo di quello del completo abbandono, inghiottita dalla vegetazione e devastata dai vandali. Due decenni di incuria sono terminati ed il comune di Trana si prepara adesso a prendere possesso della ex struttura militare posta nei pressi della borgata Colombè. Ad annunciarlo è il sindaco Ezio Sada, rendendo nota una comunicazione dell’Agenzia del Demanio della metà di settembre in cui veniva annunciato al comune il parere positivo della direzione regionale in merito al trasferimento a titolo non oneroso...

Leggi