Sport

Una carezza in un pugno: ring d’oro con Mihaela Leuca, campionessa italiana di pugilato

Chi ha detto che la ‘nobile arte’ sia appannaggio esclusivo dei maschi? La prova contraria è costituita da Mihaela Leuca, 19 anni, studentessa dello scientifico al Des Ambrois di Oulx, una determinatissima ragazza segusina di origini moldave, tesserata per la società Skull Boxe Canavesana, ma cresciuta nella palestra Evolution di Susa, in corso Stati Uniti, dove si allena ancora adesso. La giovane di Susa, di origini moldave, ha conquistato a Chieti il primato tricolore Elite, 2a serie, cat. 48 kg Servizio su La Valsusa di giovedì 30 marzo  ...

Leggi

Ilaria, le avventure di una giovane amazzone

Anche La Valle di Susa ha la sua amazzone. Si tratta di Ilaria Bisaschi, 25 anni, di Villar Focchiardo. Questa giovane “signora dei cavalli” sta ottenendo lusinghieri risultati a livello agonistico, praticando la suggestiva disciplina sportiva dell’equitazione. Le abbiamo chiesto di raccontarsi. “Sono nata a Giaveno il 29 luglio del ‘91, e fin da bambina ho sempre avuto una grandissima passione per i cavalli. All’età di nove anni ho così iniziato a conoscere il mondo dell’equitazione e a montare a cavallo presso il Centro Ippico “Il Mulino di Mattie”, seguita da Giorgio Sica. A dodici anni, con il mio...

Leggi

Pedalando sul “tetto del mondo”

Dopo aver attraversato il nord Europa, aver esplorato la piccola Islanda, aver conosciuto la Patagonia con il suo popolo accogliente, ora hanno provato cosa significa respirare l’aria sottile delle terre alte. Anzi, altissime, quelle all’ombra delle montagne più imponenti del pianeta, dove le strade asfaltate solcano altipiani a 5000 metri di quota. Là, dove cielo e terra paiono incontrarsi, tre giavenesi dai nomi ormai noti, Giovanni Martinacci, Barbara De Polli e Claudio Palmero, hanno pedalato e camminato per un mese, tra settembre e ottobre, in un viaggio che li ha condotti in Tibet, dalla capitale Lhasa al campo base...

Leggi

Arco e frecce pronte: Elisabetta Mijno parte per Rio

Quella di Rio sarà la terza Paralimpiade per Elisabetta Mijno, la campionessa tranese di tiro con l’arco. Dopo il nono posto Pechino 2008 e lo splendido secondo di Londra 2012, che l’aveva proiettata nell’olimpo del tiro con l’arco, dal 10 settembre la trentenne sarà di nuovo in campo pronta a contendersi una medaglia. Altri quattro anni sono passati, nei quali Elisabetta ha arricchito il suo palmares di vittorie e podi, non ultimi i due bronzi individuale e a squadre miste con Roberto Airoldi ai Mondiali 2015, medaglia confermata ai recenti Europei sempre con Airoldi. Nell’edizione in edicola l’intervista completa...

Leggi

Giordano Abbà, un segusino in bici sulle cime himalayane

Il segusino Giordano Abbà, classe ’75, è un biker tosto ed era pertanto in cerca di una gara tosta. Così, il 28 giugno è partito alla volta dell’India per disputare l’edizione 2016 dell’Himalayan Highest Mtb Race, la corsa più alta del mondo. ‘Ho voluti iscrivermi perchè amo le imprese estreme, e questa lo era. Mi sono iscritto dopo avere letto un articolo su questa competizione su una rivista specializzata’. Dopo sette anni di agonismo nella squadra valsusina Scott Sumin, era tempo di affrontare nuovi scenari. Sul giornale in edicola, la sua gara giorno per giorno. Qui un piccolo assaggio:...

Leggi