_DSC0072Nonostante il tracciato ridotto domenica scorsa con circa 170 concorrenti la 4° edizione del Trail Bianco di Cesana Torinese (gara per sky runner muniti di speciali ramponi da applicare alle scarpe) è andata in scena con successo. E sarà ricordata come la più faticosa sino ad ora disputata, con i concorrenti che hanno corso su un insidioso manto di neve fresca. L’abbondante nevicata della vigilia (oltre 20 centimetri in paese, quasi 50 in quota) ha costretto gli organizzatori dell’Asd Bousson di Corsa ad operare dei tagli di percorso ed a battere negli ultimi minuti il tracciato definitivo: “Abbiamo accorciato– spiega Silvio Heritier dell’Asd Bousson di Corsa –sia il Trail Lungo, portandolo da 25 a 16 km, che quello Corto che da 12,5 è stato ridotto a 9 km. Dopo un sopralluogo all’alba in motoslitta abbiamo constatato che in media c’erano 40 centimetri di neve fresca sui percorsi. Impossibile pensare di far correre i ragazzi in una situazione del genere, potenzialmente molto pericolosa. Siamo riusciti a battere i percorsi accorciati, non benissimo ma quantomeno a renderli transitabili. I concorrenti hanno apprezzato la nostra decisione: salire in quota oltre al Lago Nero sarebbe stato un azzardo. Vorrei ringraziare il Comune di Cesana Torinese, gli Alpini del Gruppo Ana di Cesana Torinese e tutto il mio gruppo di lavoro che per una settimana ha fatto tanta fatica per battere e segnalare un percorso che purtroppo non siamo riusciti ad utilizzare. Un grazie particolare alla Vialattea che ci ha inviato un gatto delle nevi per battere la parte alta del tracciato garantendo così il regolare svolgimento della competizione”.

Il primo concorrente a transitare sul traguardo in Via Roma è stato Piercarlo Lagna vincitore per il quarto anno consecutivo. L’atleta di San Mauro Torinese ha preceduto Luca Gronchi di Pianezza e Fabio Bettoni di Oulx giunto terzo. In campo femminile c’è stato il primo posto di Lorena Casse di Oulx.

Amedeo Macagno