Attimi di paura questa mattina, venerdì 18 marzo, per i residenti in una palazzina sulla Statale25, nei pressi dell’impianto semaforico di Chiusa di San Michele. Una canna fumaria dell’abitazione di via Susa 5 ha preso fuoco provocando molti disagi non solo ai condomini ma anche alla viabilità.

Sono circa le ore 11,15 quando, dal bar di fronte, alcuni clienti notano un fumo intenso provenire da un comignolo dell’abitazione. Il fumo é mescolato a un odore intenso, di fuliggine. Subito un cliente del bar telefona ai Vigili del Fuoco, evidenziando la possibilità che l’anziano proprietario dell’alloggio possa trovarsi all’interno della casa.

Dopo una decina di minuti giungono sul posto l’ambulanza della Croce Verde Avigliana – Sant’Ambrogio, seguita dai mezzi dei Vigili del Fuoco di Condove e Borgone.

Mentre il personale di soccorso aiuta a regolare il traffico sulla SS25, i pompieri entrano nel sottotetto, facendo uscire il fumo che, nel frattempo, lo aveva invaso. Quindi con la lancia iniziano a gettare acqua sul comignolo in fiamme. Dopo una quindicina di minuti  giunge sul posto anche l’autoscala di Susa, che si posiziona in centro alla strada statale per facilitare le operazioni di spegnimento. I Vigili del Fuoco scoperchiano il camino e, dopo aver gettato acqua al suo interno, calano anche uno scovolo per eliminare eventuali residui di materiale incombusto.

Notevoli i disagi per il traffico che è rimasto bloccato per circa un’ora nei pressi dell’impianto semaforico, costringendo le vetture a deviare sulla strada di servizio agli esercizi commerciali e sul cavalcavia di via Cantore Ferruccio.

Fortunatamente pare non ci siano danni significativi a persone o cose. Quel che resta però è la rabbia dei proprietari di esercizi e alloggi vicini che sottolineano: “Non è la prima volta che succede”.

Francesco Borello