COMUNICATO STAMPA. Torino, 21 gennaio 2015

Consiglio_Metropolitano_21_01_2015_2Lo Statuto discusso e adottato dal Consiglio Metropolitano. Adesso la consultazione nei territori

E’ iniziata ufficialmente oggi pomeriggio l’operazione “Statuto aperto”. Il Consiglio Metropolitano di Torino ha adottato loStatuto che ora sarà sottoposto a consultazione nei territori, per poi essere portato alla Conferenza Metropolitana per l’approvazione definitiva.

Lo Statuto è stato approvato con 14 voti favorevoli e tre astensioni.

Il testo verrà ora sottoposto alla consultazione di tutti gli amministratori dei 315 Comuni della Città Metropolitana, con specifici incontri per aree territoriali. E’ prevista anche una consultazione delle rappresentanze sociali ed economiche. Anche i cittadini potranno esprimere il loro parere sullo Statuto per e-mail. Il form per inviare l’e-mail è disponibile accedendo alle pagine del sito Internet www.cittametropolitana.torino.it (o www.torinometropoli.it) dedicate all’operazione “Statuto aperto”.

Al termine della consultazione, il Consiglio Metropoltano esaminerà gli emendamenti proposti dai territori e adotterà il testo definitivo, da sottoporre all’approvazione della Conferenza Metropolitana, composta dai 315 Sindaci.

“Con l’adozione dello Statuto e delle Zone omogenee in cui si articolerà il territorio, – ha dichiarato, esprimendo la sua soddisfazione, il Sindaco Metropolitano, onorevole Piero Fassino – la Città Metropolitana entra nel pieno della sua operatività. Statuto e perimetrazione delle Zone omogenee sono stati elaborati con l’obiettivo di garantire ai 315 Comuni della Città Metropolitana gli stessi diritti, le stesse opportunità e pari dignità, quale che sia la dimensione demografica di ogni comunità. Adesso la consultazione consentirà ad ogni territorio di contribuire con ulteriori proposte al profilo e all’identità della Città Metropolitana. L’obiettivo generale che vogliamo perseguire è una Città Metropolitana che rappresenti nuove e più ampie opportunità per i territori e per i cittadini”.

La bozza dello Statuto discussa, emendata e approvata oggi dal Consiglio Metropolitano è pubblicata nell’home page del portale Internet della Città Metropolitana www.cittametropolitana.torino.it (o www.torinometropoli.it)