Un fine settimana dedicato alla solidarietà, in tutta Italia e anche nelle Valli di Susa e Sangone. Oggi, sabato 25 novembre si celebra la 21° Giornata della Colletta Alimentare, l’ormai consueto appuntamento di solidarietà organizzato dalla Fondazione Banco Alimentare Onlus.  E’ un’iniziativa che coinvolge chiunque ne avesse la possibilità, a donare una parte della propria spesa a chi ha bisogno. L’invito è infatti quello di donare pasta, riso, latte, alimenti per l’infanzia, tonno in scatola, olio, legumi, sughi e pelati, che andranno ad essere distribuiti a 8.100 strutture caritative (mense per i poveri, comunità per minori, banchi di solidarietà, centri d’accoglienza, ecc.) che aiutano circa 1.560.000 persone bisognose in Italia.

Circa 145mila  volontari stazionano davanti a quasi 13mila supermercati in Italia per invitare i clienti a donare alimenti a lunga conservazione che verranno distribuiti a 8.035 strutture caritative (mense per i poveri, comunità per minori, banchi di solidarietà, centri d’accoglienza, ecc.) che aiutano più di 1.585.000 persone bisognose in Italia, di cui quasi 135mila bambini fino a 5 anni. Le donazioni di alimenti ricevute in quel giorno andranno a integrare quanto il Banco Alimentare recupera grazie alla sua attività quotidiana, combattendo lo spreco di cibo, oltre 66mila tonnellate già distribuite quest’anno.

All’ingresso dei molti supermercati cittadini aderenti all’iniziativa (qui l’elenco completo), i volontari del Banco Alimentare e delle mense beneficiarie distribuiranno sacchetti vuoti con l’invito a riempirli con un elenco dei prodotti necessari.