La CLN mantiene le parola data e la vicenda della Vertek di Condove, da tutti conosciuta come la ex Moncenisio, si avvia a una conclusione positiva con la firma, avvenuta lunedì sera, 30 gennaio, dell’accordo preliminare dello stabilimento condovese, ex Lucchini, già in amministrazione straordinaria, al Gruppo Magnetto.

Un processo che non sarà semplice, visto il cambiamento produttivo che dovrà essere effettuato anche se la fabbrica condovese continuerà ad operare nella siderurgia, tanto che Magnetto ha chiesto il ricorso alla cassa integrazione straordinaria per tutti i dipendenti per un periodo di due anni. La notizia, è stata diffusa nella mattinata di martedì, è stata accolta con una certa prudenza iniziale.

Servizio su La Valsusa in edicola da giovedì 2 febbraio 2017