Martedì 29 agosto, alle 21, nei locali del Cinema Comunale di Condove, in piazza Martiri della Libertà 13, nuova tappa dell’iniziativa “TecNo Tav Tour”, a cura dei tecnici che per l’Unione Montana Valle di Susa (quella presieduta dal sindaco di Susa Sandro Plano e che corrisponde alla bassa Valle), seguono ogni sviluppo del progetto della nuova linea ferroviaria ad alta velocità Torino-Lione, ovviamente in posizione critica.

Il tour, com’è stato annunciato anche durante il recente Festival Alta Felicità di Venaus, dove sono intervenuti Luca Giunti, Alberto Poggio e Michele Giacosa, ha già previsto una serie di incontri in vari centri della Valle e anche fuori. I tecnici hanno inoltre più volte ricordato di essere disponibili a partecipare ad altri nuovi appuntamenti, ovunque vengano organizzati e sia loro richiesto. tecnici7

La serata del 29 a Condove avrà come titolo “Cantieri a Condove, Caprie e Val Susa: gli effetti della variante di Chiomonte”. Gli argomenti in scaletta sono molti: quale futuro per la cava di Caprie? Quali gli interventi previsti dai nuovi cantieri? Quali saranno gli effetti per Condove, Caprie ed i Comuni limitrofi? In breve, la variante della cantierizzazione della sezione transfrontaliera della nuova linea Torino-Lione, di cui i sindaci sono stati informati poche settimane fa, consta di un’enorme quantità di documentazione, difficilmente interpretabile dai non addetti ai lavori.

Questa volta, ad illustrare  il progetto di quanto sta per accadere, ci penseranno gli ingegneri Marina Clerico e Roberto Vela, che fanno parte della Commissione Tecnica Tav dell’Unione Montana, la stessa di Giunti, Poggio e Giacosa. Particolarmente interessante la parte che riguarda l’impatto dell’arrivo dello smarino, che secondo i promotori dell’opera dovrà essere trasferito appunto da Chiomonte alla vicina cava di Caprie.

Giorgio Brezzo

Nelle foto: in apertura, il logo del tour. I tecnici Luca Giunti e Alberto Poggio mentre presentano l’iniziativa durante il Festival Alta Felicità di Venaus.