Da non perdere lo spettacolo che sarà proposto a Condove sabato 16 settembre alle 21 nell’antica chiesa romanica di San Rocco dal Gruppo Teatro Specchio Circolo culturale Ars et Labor –Ciriè: si tratta di una trasposizione in piemontese dell’opera di Samuel Beckett “Waiting for Godot” pubblicato nel 1952 e facente parte del teatro dell’assurdo.

Nella proposta teatrale ogni personaggio si confronta col tempo: Passato – Presente – Futuro. Essi sono tutti e tre nell’anima: il Presente del Passato è la memoria; il Presente del Presente è la visione, cioè la comprensione; il Presente del Futuro è l’Attesa. Nel corso di questa rappresentazione teatrale l’Attesa è vissuta, ora come tentazione nostalgica, generatrice d’inerzia, ora come germoglio di vita. Durante l’esistenza terrena Dio ci appare come dietro a un velo – di Lui percepiamo quasi solo un riflesso, un bagliore bilanciato da uno specchio.