La Corale Rocciamelone con la madrina Gemma Cattero

La Corale Rocciamelone con la madrina Gemma Cattero

“Cinquant’anni in canto” è il titolo del CD che la Corale Rocciamelone di S.Antonino ha inciso per lasciare un segno importante in occasione del suo cinquantesimo anno di fondazione.
Era il 1963 quando alcuni amici santantoninesi appassionati di canto, sotto la guida del mai dimenticato Don Oreste Cantore, decisero di formare una corale. A quei tempi gli svaghi erano pochi rispetto a quelli odierni e la possibilità di spostamenti era difficile, i giovani di allora tendevano quindi a rimanere nelle proprie comunità ed inventarsi qualche occasione per fare gruppo e per stare insieme. Molto spesso la Parrocchia era punto di riferimento e di aggregazione.
Per festeggiare questo importante compleanno, sabato scorso 13 luglio, presso la palestra di Piazza della Pace, si è tenuto un concerto con la partecipazione della Corale Alpina Savonese diretta dal maestro Eugenio Alipede e del Coro Valsangone diretto dal maestro Mauro Giai Levra.
Per lasciare maggior spazio ai gruppi ospiti, la corale Rocciamelone, diretta dal maestro Piero Enduir, ha eseguito solamente tre brani, al termine dei quali sono stati premiati i coristi Silvano Cattero, Franco Girard, Ferdinando Vair, Mirto Vallannia, già presenti al primo concerto nel 1963.
Il Presidente Luigi Chiaberto ha infine consegnato, tra la commozione generale, una targa ricordo alla signora Giovanna, vedova del socio fondatore, il compianto Giuseppe Benna mancato nel 2012, che per quarantanove  anni è stato tra i più attivi e convinti componenti del gruppo.
Era presente alla serata il Sindaco di Sant’Antonino, Antonio Ferrentino, che ha ringraziato la Corale per la lunga attività svolta, per essere sempre stata un punto di riferimento nel paese e positiva ambasciatrice del Comune in Italia ed all’estero.
Il cav. Pietro Cerutti presidente dell’ANBIMA Provinciale (Vicepresidente Nazionale) ha donato alle tre corali una targa ricordo per l’importante ricorrenza ed ha elogiato l’impegno e la passione dei componenti del Coro Rocciamelone per la loro cinquantennale attività. Ha augurato ancora molti anni di successi nel canto e nella vita associativa.
Nel corso della serata sono stati ricordati e ringraziati, oltre alla Madrina del Coro Gemma Cattero, i sostenitori, gli appassionati, le amministrazioni comunali, gli ex maestri ed ex coristi che in questo mezzo secolo sono sempre stati vicini al gruppo.
Le due corali ospiti hanno eseguito otto brani ciascuna. Sono state molto apprezzate l’allegra e simpatica brillantezza musicale degli amici di Savona e la delicata armoniosità del gruppo della Valsangone. A ciascuna delle due corali, il coro locale ha donato un CD, un gagliardetto ed una targa commemorativa realizzati appositamente per il 50^.
Al termine del concerto a cui ha partecipato un numerosissimo ed attento pubblico, la corale festeggiata ha offerto a tutti i presenti un ricco ed elegante rinfresco.
Domenica mattina 14 luglio, il Coro Rocciamelone ha animato la Messa, dedicata ai coristi defunti, nella Parrocchia di Sant’Antonino durante la quale anche il parroco don Sergio Blandino si è complimentato per il mezzo secolo di intensa attività. Dopo la funzione è seguita una sentita e commossa visita con omaggio floreale alla tomba di Don Cantore.


I festeggiamenti per l’anniversario sono quindi proseguiti in allegria con un pranzo che si è protratto fino al tardo pomeriggio presso il Ristorante “La Betulla” di Villar Focchiardo.
Il prossimo appuntamento per il 50^ anniversario è per il nove novembre presso il Centro Polivalente di Villar Focchiardo ove si terrà una seconda serata di concerto corale al quale saranno invitati altri Gruppi Amici.
Luigi Patachin