In anticipo rispetto al previsto, intorno alle 15.20, la corsa rosa è passata per il centro di Giaveno, giovedì 26 maggio. Una città in rosa ha accolto i ciclisti, in particolare via Roma e piazza San Lorenzo, con palloncini sulle vetrine dei negozi, cartelloni e tanta gente a bordo strada.
Il gruppone dei corridori era spaccato in due: come previsto, nella tappa più lunga del Giro, 234 km, pressoché piatta fino ad Avigliana, è partita da lontano una fuga con una ventina di ciclisti. Molto staccato il gruppo con maglia rosa Kruijswijk, ad oltre dieci minuti. C’è stata anche una caduta, nella discesa della Colletta. Sul traguardo in via Torino a Pinerolo, dopo la breve ma impegnativa salita di Pramartino e lo strappo di via Principi d’Acaja, ha vinto Matteo Trentino, che ha beffato all’ultimo il compagno di squadra Brambilla e Moser.