Emanuela Sarti

Emanuela Sarti

E’ durato poco il feeling tra Pietro Milazzo (ex socialista, vicino ai Comunisti Italiani) e Alberto Veggio (No Tav, vicino ai 5Stelle) che avrebbe dovuto portare a un’alleanza capace di sfidare l’amministrazione comunale uscente, guidata dal sindaco Piero Listello la cui ricandidatura, tra l’altro, pare improbabile. L’alleanza è morta ancor prima di nascere. E adesso? Tutto pare rimettersi in gioco e, stando ai rumors, ai nastri di partenza potrebbe presentarsi una lista di giovani (e non solo) che ruotano intorno allo stesso Milazzo e al pd civiatiano Jacopo Suppo. Una lista che,, pur avendo un impronta di sinistra-centro (più che di centro sinistra) sarebbe sganciata da logiche di appartenenza politica e partitica. Tra le persone più accreditate a rivestire il ruolo di candidato sindaco potrebbe esserci Emanuela Sarti, 52 anni, autorevoli trascorsi giornalisti ma anche politici, essendo stata assessore alla montagna nella Giunta di Barbara Debernardi.
Ancora indefinita, invece, la questione della possibile successione, nella lista di centro destra, del sindaco uscente Piero Listello mentre potrebbe profilarsi, sempre in quell’area politica, l’ipotesi di una lista capeggiata da Tullio Matarazzo.
Intanto, il distacco tra Milazzo e Veggio ha lasciato qualche strascico. E’ dei giorni scorsi una lunga lettera ai giornali, inviata da Milazzo, in cui ripercorre i motivi del divorzio avvenuto ancor prima che il matrimonio politico fosse celebrato.