francesca fredianiSindaci No Tav nel mirino dei grillini. Non si fa attendere la reazione dei consiglieri regionali del Movimento 5Stelle dopo l’incontro di giovedì 10 settembre tra alcuni primi cittadini contrari alla Torino-Lione e il Commissario del Governo Paolo Foietta. E’ la consigliera Francesca Frediani a prendere posizione: “Apprendiamo – si legge in un suo comunicato – che alcuni sindaci valsusini contrari al TAV avrebbero incontrato il presidente dell’Osservatorio Foietta avanzando alcune richieste. Tra queste vi sarebbe anche lo spostamento della stazione internazionale da Susa (TO) a Bussoleno (TO) e una revisione della composizione dell’Osservatorio”.

“Se tali indiscrezioni fossero confermate – commenta Frediani – non possiamo che esprimere dubbi e perplessità sia per le modalità che per i contenuti dell’incontro. Prima di tutto constatiamo il mutato atteggiamento dei sindaci nei confronti dell’opera, eletti anche in quanto “No TAV” ora trattano per eventuali cambiamenti al progetto della grande opera inutile. Sono stati eletti dai cittadini anche per opporsi al TAV in Valsusa ed ora trattano per spostare la stazione anziché ribadire ferma contrarietà all’opera. Il tutto peraltro, stando a quanto si apprende, nell’ambito di incontri informali nei quali la trasparenza non viene certo garantita”.

“A questo punto – conclude Frediani – auspichiamo un chiarimento da parte dei primi cittadini presenti a tale incontro che potrebbe essere definito quasi “carbonaro”.