Chiusa San Michele evacuata, domenica 22 marzo. Il Comune ringrazia quanti hanno contribuito alla riuscita delle operazioni (vedi altro articolo in “approfondimenti”). Chiusa San Michele, 22 marzo: nel cuore della valle di Susa sorge il sole sulla “domenica della bomba”. Di buon mattino il sindaco Domenico Usseglio (che – si veda altro articolo – ringrazia quanti hanno contribuito alla riuscita delle operazioni), con assessori e volontari da il via alle operazioni di evacuazione: 1650 abitanti devono lasciare il paese entro le 10. Ora in cui gli artificieri della Brigata Alpina Taurinense “sviteranno” le spolette all’ordigno della seconda guerra mondiale rinvenuto qualche giorno prima durante i lavori per la costruzione dei sottopassi e sovrappassi ferroviari. bomba bomba chiusa la bomba viene fatta esplodere artificieri bomba chiusa