IV Edizione – Leggeri con la Terra

venerdì 19 sabato 20 e domenica 21 giugno 2015

Torino, SAMO – Corso Tortona 52

 

Da venerdì 19 a domenica 21 giugno torna a Torino Earthink Festival: arte, ecologia, danza, musicateatro dal punto di vista ambientale, seguendo il tema protagonista della quarta edizione Leggeri con la Terra.

Narrazioni dal vivo immerse nella natura, passeggiate, interviste aperte al pubblico, installazioni, incontri con gli autori, laboratori, concerti e spettacoli teatrali: Earthink è il primo festival in Italia dedicato a tutte le espressioni artistiche a sostegno dell’eco-sostenibilità ambientale. Nel cuore di Torino, tre intere giornate in cui la cultura è davvero conoscenza dell’altro e condivisione del sapere attraverso un ricco programma di attività pensato per un pubblico eterogeneo. Earthink_2

Organizzato dall’Associazione Culturale Tékhné con il Patrocinio del Ministero dell’Ambiente, dellaRegione Piemonte, della Città e della Circoscrizione 7 di Torino, il festival nasce nel 2012 con il nomeNaturalmente in Provincia e negli anni cresce sempre di più, fino a diventare un appuntamento articolato con il suo epicentro di attività a Torino, al SAMO di Corso Tortona 52, già luogo d’incontro trasversale delle più diverse discipline artistiche in città.

Earthink avrà anche la sua anteprima in occasione della Giornata Mondiale dell’Ambiente: venerdì 5 giugno dalle 18.30, al Cap10100 di Corso Moncalieri 18, sarà svelato il programma del festival con l’intervento di alcuni degli ospiti di questa edizione.

Due sono invece le giornate di preview in programma sabato e domenica 14 giugno, organizzate dall’Associazione Tékhné in collaborazione con la Circoscrizione 7 del Comune di Torino per avvicinare i grandi e i piccoli alle tematiche di Earthink.

Sabato 13 dalle 15.30, quattro parchi pubblici della città – Piazza Toti, Piazza Chiaves, Corso Brianza eLargo Farini – sono animati dalla narrazione di cinque attrici – Elena Ruzza, Marta Di Giulio, Thuline Andreoni e Collettivo Biroula – che accompagnano il pubblico alla scoperta di quei luoghi, raccontando storie dedicate all’acqua e alla natura, in un percorso a tappe da fare insieme, in bici o a piedi.

La serata prosegue con due incontri e un concerto al SAMO: alle 20.00 il disegnatore Pixar Kriss Spearnparla del suo progetto di motion graphic dal successo internazionale, Piovono Polpette – la rivincita degli avanzi, mentre alle 20.30 Pino Pace presenta il suo documentario Pedalando nel Ven.To – il Po in bicicletta. Dalle 21, jazz e improvvisazione musicale a chilometro zero a cura del collettivo Luang Prabang.

Domenica 14 dalla mattina a sera, Earthink ha in programma un ricco calendario di attività formative all’aperto e indoor. Parte del pubblico è atteso dalle 10 per una passeggiata narrante alla scoperta del Parco fluviale del Meisino, con l’intento di sensibilizzare i partecipanti sul rispetto dei beni comuni del territorio naturale di Torino, dagli spazi pubblici all’acqua. Alla stessa ora, presso l’Associazione Arké, prende il via un’intensa giornata di laboratori dedicati al benessere in movimento. Alle 10.30 Mara Chiapponi conduce un laboratorio alla scoperta del metodo di sua invenzione, Etno Bio Move, alle 15.00 le attività proseguono con un incontro di pilates a cura di Annagrazia D’Antico, e alle 17.30 si concludono con una seduta di yoga a cura dell’istruttore Alessandro Fioraso.

Da venerdì 19, Earthink entra nel vivo della sua programmazione. Il festival apre al SAMO dalle 18 con l’inaugurazione della mostra fotografica PHOOD, un progetto dell’Associazione Tékhné in collaborazione con l’Associazione Imagica, l’Istituto professionale per i servizi alla pubblicità Albe Steiner, Il Centro Servizi Formativi Artigianelli e la Coop. L’idea nasce con l’intento di sensibilizzare le nuove generazioni sull’educazione alimentare, con particolare attenzione alla riduzione degli sprechi. I formatori e i giovani delle due scuole raccontano al pubblico l’esperienza e come le differenti competenze si siano arricchite nello scambio. Dopo di loro, sale sul palco la fotografa Stefania Silengo che introduce i suoi lavori in esposizione alSAMO per tutto il festival, Melting Point e Natura Spremuta – in collaborazione con Alberto Malinverni, sul tema del terzo paesaggio, come la natura si riappropria di spazi industriali abbandonati e dismessi. A seguire, performance di danza a cura del collettivo francese Cie Sarab e, dopo l’aperitivo fishfriday a cura di SAMO, alle 21, sale sul palco per un concerto esclusivo il cantautore Bianco che per l’occasione suona accompagnato dalla cantante e arpista Cecilia.

Sabato 20 giugno Earthink inizia le sue attività dalle 17 al SAMO, dove fino alle 21 è possibile assistere alla performance per spettatore unico Retrogusto Fragola di e con Chiara Vallini e Vanessa Vozzo, in replica anche domenica 21.

The Anima Machine

The Anima Machine

Due sono i laboratori in programma dalle 17: nell’ambito del progetto Fare società per ridurre i rifiuti, a cura di Eco Dalle Città, si impara a produrre sapone dagli olii alimentari esausti, mentre Giovanna Olivieri,autrice del libro Io lo faccio da me a cura di Terra Nuova, spiega ai partecipanti come prodursi da soli un kit di oggetti utili con i tessuti di recupero. Alle 18 è atteso l’intervento dell’ospite d’eccezione di questa edizione, il giovane ironman Manuel Comandini, podista italiano che ha fatto diventare la sua scelta di consapevolezza alimentare un punto di forza dei suoi numerosi successi sportivi.

Dopo l’aperitivo antispreco a cura di SAMO in collaborazione con Food Sharing Torino ed Eco dalle Città, alle 21 va in scena la nuova produzione di Tékhné Teatro, lo spettacolo The Animal Machine, scritto dal duo Einaugenart e reduce dal successo dello scorso novembre con due serate sold out al Cubo delle Officine Corsare.

La domenica di EarTHink al SAMO inizia con l’allestimento nel cortile interno del Mercatino del baratto a cura di NES ed Eco Dalle Città, aperto fino a fine festival. Il teatro è protagonista dell’ultima giornata di programmazione dalla mattinata con la compagnia Dappeltaum Teatro, che alle 11.30 presenta una prima speciale dello spettacolo Nikola Tesla.

Dopo il brunch in terrazza a cura di SAMO, inizia l’ultima giornata di laboratori e incontri. Alle 15.30 Alberta Chiolino conduce un laboratorio tematico sul potere personale femminile, La Danza delle Guerriere, mentre alle 17.00, a cura di Terra Nuova, è in programma Coltivare la biodiversità, un nuovo incontro conGiovanna Olivieri che spiega al pubblico alcune semplici regole per aumentare la propria consapevolezza ecologica.

Dopo l’aperitivo a cura di SAMO, alle 21, va in scena lo spettacolo Vernice, del Teatro Villaggio Indipendente, la storia vera e affascinante della riqualificazione urbana di una fabbrica di vernici di Settimo Torinese che diventa biblioteca multimediale e polo culturale di successo.