Renato Liprandi

GIAVENO- Dopo il successo della prima edizione, torna anche quest’anno “Libri in valigia”, rassegna letteraria curata dal giovane Edoardo Favaron, che prenderà il via venerdì 14 giugno, con la presentazione del libro dello storico e consigliere regionale, nonché preside pro tempore del liceo classico D’Azeglio di Torino, Gianni Oliva: “Un Regno che è stato grande” (Mondadori), storia del Regno delle Due Sicilie dal 1734 fino al 1861. Il libro di Oliva tenta di tracciare un ritratto il più obiettivo possibile dello Stato geograficamente più grande che occupò la nostra penisola prima dell’Unità. Sabato 15, Renato Liprandi, attore della sitcom “Camera Cafè”, trasmessa da Italia 1, presenterà “Come diventai direttore” (Seneca), 944716_478381488903464_1704956735_nstoria del personaggio che ha fatto la sua fortuna, il direttore Augusto De Marinis, capo dei lavativi Luca Nervi e Paolo Bitta, sempre intenti a spettegolare di fronte alla macchinetta del caffè dell’ufficio in cui “lavorano”. Domenica 16, tocca al prof. Pierluigi Baima Bollone, medico legale e docente universitario, che nella sua lunga carriera ha condotto numerose ricerche sulla sacra Sindone di Torino. Il testo, intitolato “Sindone: Storia e scienza” (Priuli e Verlucca), spiega in maniera approfondita la storia del Sacro Lino sin dalla sua comparsa in Asia Minore. Lunedì 17, Enrico Pandiani presenterà “La donna di troppo” (Rizzoli), un giallo intrigante. Chiuderà la rassegna, martedì 18, Sergio Pent con “La casa delle castagne” (Barbera), storia avvincente ambientata in Val di Susa a cavallo fra l’epoca contemporanea e la seconda guerra mondiale. Gli incontri si terranno alle 21, presso i locali del Cip (cortile di Spaghettopoli), in via Ospedale. Ingresso libero.

 

Alberto Tessa