erri-luca-2010

Erri De Luca

Erri De Luca e’ stato assolto a Torino, “perche’ il fatto non sussiste”, dall’accusa di istigazione a delinquere. La sentenza e’ stata accolta dagli applausi dei numerosi No Tav presenti in tribunale a Torino.
“E’ stata impedita una ingiustizia, quest’aula é un avamposto sul presente prossimo”. Sono le prime parole pronunciate da Erri De Luca dopo la sentenza.

“Rispettiamo la decisione del giudice, non ne faremo una battaglia campale, ma nei momenti di tensione sociale ci sono dei limiti che soprattutto gli intellettuali dovrebbero rispettare”. Lo afferma l’avvocato Alberto Mittone, legale di Ltf, la societa’ italo-francese che si e’ occupata del progetto e delle opere preparatorie della Torino-Lione che nel settembre 2013 aveva denunciato Erri De Luca per le interviste in cui sosteneva che la Tav Torino-Lione “va sabotata”.

Il Consiglio di Amministrazione di Telt, la società incaricata di realizzare e poi gestire la Torino-Lione, rinnova l’appello ad “abbandonare la violenza”. E, dopo l’assoluzione di Erri De Luca dall’accusa di istigazione a delinquere, “auspica che la stagione delle violenze da parte degli oppositori venga definitivamente archiviata a favore di un confronto democratico entro i confini della legalità”. E’ quanto si legge in una nota diffusa dalla società, che “si attiene al rigoroso rispetto degli atti della Magistratura, astenendosi da commenti”.

“Questa sentenza dimostra che non avremmo dovuto essere qui, che questo processo non andava fatto, e riporta le cose al giusto posto”. È il commento dei legali di Erri De Luca, gli avvocati Gianluca Vitale e Alessandra Ballerini, dopo che a Torino lo scrittore è stato assolto dall’accusa di istigazione a delinquere per alcune dichiarazioni sui sabotaggi della Tav. Ora “mi auguro – ha aggiunto Vitale – che la procura e la Digos di Torino capiscano che c’è un limite anche all’attività di repressione. La libertà di pensiero deve essere libera in valle di Susa come nel resto del Paese” ha concluso.

“Non mi aspettavo questa assoluzione; a Torino c’e’ un accanimento giudiziario incredibile”. Lo ha detto il leader No Tav, Alberto Perino, dopo la sentenza che ha assolto Erri De Luca. “Faremo festa insieme”,  annuncia Perino che dà l’appuntamento alle ore 17 nella sala consiliare del comune di Bussoleno in via Traforo 62 per un’assemblea insieme a De Luca.

’Una magistratura che ristabilisce le regole della libertà d’espressione è una consolazione che aspettavo con impazienza’. Così twitta lo scrittore Sandro Veronesi dopo la sentenza che ha assolto Erri De Luca dall’accusa di istigazione a delinquere per le sue parole contro la Tav.

“Sono assai felice per Erri, uomo libero, napoletano coraggioso, spirito libertario”. Così il sindaco di Napoli Luigi de Magistris commenta a caldo la notizia dell’assoluzione dello scrittore Erri De Luca “perché il fatto non sussiste” nel processo che lo vedeva imputato per istigazione a delinquere in relazione alle sue dichiarazioni sui sabotaggi alla Tav Torino-Lione.

“Il giudice che ha assolto Erri De Luca ha salvaguardato anche i valori racchiusi nell’articolo 21 della Costituzione. Mestiere dello scrittore e’ di esprimere opinioni, anche le piu’ irritanti e scomode. #nobavaglio, sempre e comunque nei confronti di chiunque”. Lo affermano in una nota Stefano Corradino e Giuseppe Giulietti, direttore e portavoce di Articolo21