A che punto è la riconversione della ex Vertek dopo l’acquisizione, avvenuta nei mesi scorsi da pare della Magnetto Wheels? A chiederlo è la minoranza di “Buongiorno Condove” con una interrogazione discussa durante il consiglio comunale di venerdì 25 luglio.

A rispondere ai quesiti l’assessore alle politiche del lavoro, Andrea Tabone, dopo un incontro avvenuto nei giorni scorsi con la nuova proprietà Magnetto Wheels, insieme alla sindaca Emanuela Sarti.

Le attività di sgombero impianti da parte di Lucchini spa, da bando, avrebbero dovuto iniziare a giugno e terminare ad ottobre, ma, a causa del ritardo nei tempi delle procedure di assegnazione, inizieranno solo in questi giorni e l’aspettativa concreta per il termine lavori sarà tra la fine dell’anno e i primi mesi del 2018.

Nell’incontro con gli amministratori condovesi, MW ha ribadito di voler riprendere l’attività industriale con produzioni da definire entro la fine dell’anno. E l’occupazione? MW si è impegnata a ridurre al minimo la collocazione in cassa integrazione straordinaria dei lavoratori appartenenti al ramo ex Vertek, ricorrendo ad azioni di ricollocazione e distacco, in piena attuazione di quanto previsto dall’accordo sindacale.

In forza alla ex Vertek oggi ci sono 66 lavoratori (erano 72 quando c’è stata l’acquisizione): 4 sono usciti per pensionamento e 2 sono stati ricollocati in via definitiva in altre società del gruppo, in pieno accordo con i lavoratori interessati. Sospesi in cassa integrazione guadagni, risultano ad oggi 24 lavoratori di cui 9 raggiungeranno direttamente la pensione durante o al termine della CIGS.

Le attività di occupazione dei lavoratori ancora in CIGS sono tutt’ora in corso e l’azienda conta di aumentare il numero degli occupati entro fine anno, nell’attesa del reimpiego sul sito di Condove. A breve, inizieranno anche, con priorità per questi ultimi, i corsi di formazione finalizzati all’aggiornamento professionale.