GIAVENO – Far west nel capoluogo della Val Sangone. Nella tarda serata
di giovedì 12 gennaio, intorno alle 22,45, in località Alpe Colombino,
nei pressi del parcheggio dell’hotel ristorante “Aquila”, è nata, per
cause ancora in via di accertamento, una lite fra due gruppi di persone
che è presto degenerata tragicamente. Secondo alcuni testimoni, infatti,
tre persone, a bordo di due differenti vetture, hanno deliberatamente
investito un 41enne di San Giusto Canavese, procurandogli serie lesioni
alle gambe per le quali l’uomo è ancora ricoverato al pronto soccorso di
Rivoli in codice giallo. In seguito, sempre le medesime persone hanno
sparato in testa a un 46enne di Villar Focchiardo, ora ricoverato in
pericolo di vita al Cto di Torino. I tre sono poi fuggiti a tutta
velocità, sparando ancora dei colpi di pistola in aria. Inizialmente si
pensava che il ferito più grave fosse stato colpito con una sbarra di
ferro, ma i soccorritori hanno da subito ipotizzato qualcosa di ancor
più serio. Sull’accaduto sono in corso indagini dei Carabinieri della
compagnia di Rivoli e del Nucleo Investigativo del Comando provinciale
di Torino che hanno già chiesto al sindaco di Giaveno, Carlo Giacone, di
poter visionare i filmati registrati dalle videocamere di sicurezza
poste agli ingressi della città.