IMG-20160423-WA0006GIAVENO – Non ce l’ha fatta la bimba di 65 giorni che, nella mattinata di oggi, 23 aprile, ha iniziato a stare male appena dopo che i suoi genitori le avevano fatto il bagnetto, nella loro casa di Giaveno, in borgata Bellavita, sulla strada per Monterossino.  All’improvviso,  la bimba ha iniziato a stare male, fin quando, a seguito di vari spasmi, è andata in arresto cardiocircolatorio. Mentre la mamma seguiva le indicazioni telefoniche del 118 per praticarle il massaggio cardiaco, sul posto sono giunti l’ambulanza di soccorso avanzato della Croce Rossa di Giaveno e l’elisoccorso, che ha trasportato la bimba prima all’ospedale di Rivoli dove è stata stabilizzata e poi al Regina Margherita.  Sul posto anche i carabinieri della stazione di Giaveno, una pattuglia di Polizia locale, una unità di Sicuritalia e una della Vab per la gestione della viabilità.
Ricoverata in rianimazione in condizioni gravissime, il cuore della piccola ha smesso definitivamente di battere nel pomeriggio.
Diverse le ipotesi all’origine del malore della bimba: forse l’acqua del bagnetto finita nei polmoni, o una reazione imprevedibile alla soluzione fisiologica usata per pulirle il naso, o ancora una malformazione genetica.
Sul corpo della piccola è stata disposta l’autopsia.