carabinieriÈ stato davvero un modus operandi luciferino quello utilizzato da due ladri, forse un ragazzo e una ragazza, per portare a termine, nella giornata di sabato 29 luglio, un doppio furto all’interno di un condominio del centro di Giaveno.
Il proprietario di uno dei due appartamenti svaligiati, sabato, ha dimenticato le chiavi di casa all’interno della sua auto, parcheggiata nei pressi di un parco acquatico della provincia. I ladri, dopo avere forzato la serratura dell’auto, si sono impossessati dell’intero mazzo e, una volta letto l’indirizzo del proprietario sul libretto di circolazione, si sono fiondati a Giaveno, a circa una trentina di chilometri dal luogo in cui era posteggiata l’auto. Sono quindi riusciti a introdursi con facilità nell’appartamento, “ripulendolo”. Non paghi della loro opera, all’interno dell’abitazione hanno inoltre rinvenuto un altro mazzo di chiavi: quello che il vicino di pianerottolo aveva affidato all’amico prima di partire per le vacanze. Anche in questo caso, i malviventi hanno avuto gioco facile nel fare piazza pulita pure dell’altro alloggio. Il tutto è avvenuto prima che qualcuno si accorgesse del furto delle chiavi dall’auto. Su quanto accaduto stanno indagando i Carabinieri della stazione di Giaveno.