Si sono svolti venerdì 22 settembre, alle 15, al Santuario Nostra Signora di Lourdes del Selvaggio di Giaveno, i funerali di Abele Luigi Bergeretti, classe 1933, mancato lunedì 18.

Giovedì 21 avrebbe compiuto 84 anni. Ufficiale d’anagrafe del Comune di Giaveno in pensione, Abele è stato, a partire dagli anni sessanta, prestigioso collaboratore del settimanale La Valsusa, e praticamente l’artefice delle pagine dedicate alla Val Sangone.

Oltre alla cronaca, la sua specialità era costituita dai ritratti dei defunti, di cui conosceva vita, morte e miracoli, aiutato in questo anche dalla sua professione.

La sua caratteristica più spiccata era però la fede.

Uomo dal cuore grande, credente e praticante,  si dedicò anche a promuovere e a finanziare il restauro ed al recupero di numerose chiesette e cappelle, tra le quali ricordiamo Provonda e il Fusero.

Una grande folla lo ha accompagnato nell’ultimo viaggio, insieme agli interventi dell’amico don Ettore De Faveri, direttore de La Valsusa, che ha ricordato la figura di Abele concelebrando la messa esequiale, e di Daniela Ruffino, già sindaca di Giaveno e oggi vicepresidente del Consiglio Regionale. abele funerale2

Servizio sul numero 36 de La Valsusa, in uscita giovedì 28 settembre.