FRAISLa Valsusa aderisce all’iniziativa di solidarietà lanciata dall’Ascom, dalla Cna  e dal Laboratorio Valsusa nei confronti della stazione sciistica del Frais vittima, nei giorni scorsi, di una serie di azioni di sabotaggio.

#GoFrais, é il titolo della la campagna di solidarietà.

Dal prossimo week-end sarà possibile acquistare in prevendita gli skipass scontati e senza data per la stagione 2015/2016.
Gli skipass potranno essere acquistati anche presso la sede del nostro giornale, a Susa, in piazza San Giusto 6/8, presso gli uffici di ASCOM, CNA (sia a Susa che a Condove), all’Ufficio Turistico di Susa, e attraverso Impresa Sviluppo Susa.
Dal prossimo week-end sarà possibile acquistare in prevendita gli skipass scontati e senza data per la stagione 2015/2016.
Gli skipass potranno essere acquistati anche presso la sede del nostro giornale, a Susa, in piazza San Giusto 6/8, presso gli uffici di ASCOM, CNA (sia a Susa che a Condove), all’Ufficio Turistico di Susa, e attraverso Impresa Sviluppo Susa.

 

Luca Olivero, titolare Frais2010

olivero

Luca Olivero

Il Frais in questi anni è rinato, ma qualcuno non vuole che vada avanti e che cresca. Il danno subìto è grave ma le funi si cambiano. E a questo proposito ringrazio Daniele Ferlanda della Radaelli, la ditta delle funi, per l’impegno a risolverci il problema in tempi brevissimi; la Vialattea per la disponibilità e il sostegno; la Colomion con l’ing. Belmondo.

Contiamo di riaprire la seggiovia ed il baby appena la neve lo consentirà. Certo, con gli eventi degli ultimi giorni non sono state tagliate solo le funi ma anche la nostra volontà. Se il Comune acquisterà gli impianti saremo disponibili a continuare la gestione; in caso contrario questa potrebbe essere l’ultima stagione di Frais2010. Abbiamo rilevato una stazione sciistica che era morta, distrutta; abbiamo provato a farla rinascere e ci siamo riusciti. Abbiamo la fortuna di avere con noi un gruppo di giovani valsusini fantastici, che lavorano con noi da anni; sono stati proprio loro ad accorgersi dei problemi alle funi e li ringrazio anche per questo”.
“La nostra stazione, oggi, ha 5 dipendenti che diventano 20 nel periodo di alta stagione; a questi si aggiungono più di 20 maestri: più di 45 famiglie a cui aggiungere tutto l’indotto

Patrizia Ferrarini, Ascom Susa

Patrizia Ferrarini

Patrizia Ferrarini

“Il Frais non è solo l’azienda di Luca Olivero, al quale si deve la rinascita di questa piccola stazione sciistica, che è di tutti noi che la amiamo. Il Frais è la stazione sciistica sopra casa nostra, dove quasi tutti i valsusini e moltissimi torinesi hanno imparato a sciare. Chi ha colpito questo luogo ha colpito l’intera Valle, la sua economia; ha colpito 50 famiglie coinvolte direttamente e indirettamente in questa impresa. Per questo ci siamo subito messi in pista per dare una mano a Frais2010 con l’iniziativa #GOFRAIS! e siamo lieti che anche i colleghi di CNA Valsusa si siano uniti a noi nel reperire fondi che aiutino il Frais ad avviare la stagione invernale”.

Silvano Ollivier, sindaco di Chiomonte

Silvano Ollivier

Silvano Ollivier

“Il Comune ha attivato una commissione consiliare ad hoc per valutare l’acquisto degli impianti. La questione è complessa e i pregressi sono – per usare un eufemismo – a dir poco complicati. Siamo assolutamente disponibili all’acquisto degli impianti e  so che la Regione è disposta ad aiutarci, ma questo deve avvenire in totale trasparenza. Bisogna però che l’attuale proprietà sia disponibile alla vendita. E che, a fronte di una valutazione reale e periziata dei beni, accettata dalle parti, il trasferimento al pubblico non si trascini situazioni che pongano l’Ente pubblico nella impossibilità materiale di gestire gli impianti. Sappiamo bene che non andremmo ad acquistare impianti all’avanguardia, ma siamo disposti a farlo, pur di poter programmare finalmente un futuro a lungo termine della Stazione. A oggi non posso far altro che ringraziare Frais2010 per gli sforzi compiuti”.