E’ venerdì 17 ed è una grande giornata in particolare per il Comune di Gravere. E’ stata ufficialmente inaugurata la nuova centralina idroelettrica che opera sul 3° salto in regione Marchetta ed è pienamente operativa.

La caratteristica principale dell’impianto è di sfruttare il troppo pieno dell’acquedotto, che così non è sprecato, ed è costruita integralmente con tubazioni in inox in quanto è in progetto anche la connessione con l’acquedotto di valle da cui prelevare e poi restituire l’acqua che non può quindi passare in tubazioni diverse per questioni igieniche. I costi sono stati così maggiori ma lo sfruttamento di questa connessione permetterà di produrre una quantità maggiore di energia e anche in questo caso senza sprecare l’acqua che verrà rimessa in circolo, e in breve tempo sarà possibile riassorbire i costi.

Questo impianto è il terzo installato sul territorio di Gravere, e permette un notevole vantaggio economico per il Comune e fa parte di una serie di progetti che prevedono anche la risistemazione dell’illuminazione comunale. Nel prossimo numero pubblicheremo l’intervista al primo cittadino, Sergio Calabresi, che ci racconterà i dettagli della nuova centralina e anche i progetti in corso ed in programma.

Vito Aloisio