Nucleo Mobile della Compagnia segusina in azione, con la Polfer di Bussoleno

SUSA- Nuovo duro colpo allo spaccio di droga. Lo ha messo ancora una volta il Nucleo Mobile della Compagnia della Guardia di Finanza di Susa, operando stavolta in collaborazione con la locale stazione della Polizia Ferroviaria di Bussoleno. Alla fine i ragazzi denunciati sono stati tre e il sequestro, oltre all’hashish, ha riguardato anche della cocaina.

L’azione del Nucleo Mobile si inserisce in un ambizioso progetto messo in atto dal Comando Provinciale Torino della Guardia di Finanza. Il Comando di Torino ha promosso per l’anno 2013 una campagna di prevenzione volta alla sensibilizzazione e alla responsabilizzazione dei giovani rispetto al problema dell’uso e della dipendenza dalle droghe. Il progetto, in collaborazione con le Dirigenze scolastiche, è stato attuato attraverso molti incontri presso le scuole del territorio provinciale in cui i ragazzi hanno appreso come la Guardia di Finanza di Torino opera in questo delicato campo anche attraverso delle dimostrazioni pratiche delle unità cinofile delle fiamme gialle che hanno simulato dapprima la ricerca di sostanze stupefacenti in differenti circostanze e quindi il loro rinvenimento sulle persone, sui bagagli e sui veicoli.

Proprio per limitare il fenomeno che lega i giovani e la droga, nel corso della scorso mese le fiamme gialle hanno dato il via ad una operazione mirata, con la finalità di controllare gli studenti presso le stazioni ferroviarie, i terminal degli autobus e gli ingressi degli istituti scolastici.

Durante questa attività di prevenzione, i cani antidroga hanno controllato centinaia di ragazzi che utilizzano regolarmente il treno e l’autobus per recarsi a scuola. Tra gli studenti controllati le unità cinofile della Guardia di Finanza hanno segnalato un diciasettenne e due diciottenni che, fermati dai finanzieri e sottoposti ad un’attenta perquisizione, sono stati trovati in possesso complessivamente di 120 grammi di hashish e di 4 dosi di cocaina.

I ragazzi sono stati quindi denunciati alla Procura della Repubblica ed a quella dei Minori di Torino.

Inoltre nel corso dei medesimi controlli, altri due diciassettenni sono stati segnalati alla locale Prefettura in quanto trovati in possesso di sostanze stupefacenti detenute per uso personale.

Luca Giai