fotonotavQualche giorno dopo il “vernissage” della talpa al cantiere della Maddalena di Chiomonte, arriva la risposta dei  No Tav che ritornano a manifestare.

Lo faranno sabato 16 novembre, in occasione della manifestazione indetta “contro la distruzione e l’occupazione militare della valle”, e ritmata dallo slogan “Resistere è un diritto, resistere è un dovere”.

Il ritrovo è fissato in piazza d’Armi per le ore 13. Poi si proseguirà per corso Stati Uniti, si attraverserà il ponte Briançon per raggiungere la statale 24, e da lì, attraverso via Fratelli Vallero, si ritornerà verso il punto di partenza per gli interventi.

Alla manifestazione aderisce anche la Comunità Montana Valsusa e Valsangone: “La nostra protesta contro l’opera continua ad essere pacifica e determinata – afferma il presidente Sandro Plano – vogliamo la legalità e la chiediamo nella protesta ma anche negli affidamenti degli appalti, nelle procedure e nell’informazione”