Garbati01

Nel riquadro, il manager Roberto Garbati, di Chiomonte

Il 16 dicembre l’assemblea dei soci di Tirreno Power, ex Genco  Enel, (società di generazione di energia elettrica) ha nominato il nuovo Consiglio di Amministrazione della società. A far parte del CdA é  stato nominato Roberto Garbati, valsusino di Chiomonte, ingegnere elettrotecnico già Amministratore Delegato del Gruppo IREN per diversi anni e prima Direttore Generale di AEM Torino, con esperienze e competenze ad ampio spettro, maturate anche nel settore della produzione di energia elettrica.

L’ing. Garbati é  stato scelto dai soci di Tirreno Power, società di produzione di energia elettrica, fra una rosa di candidati selezionati a livello nazionale da una primaria società di “cacciatori di teste”. I soci di riferimento di Tirreno Power sono nella sostanza Sorgenia (Debenedetti) e GdF (Gas de France).

Nella seduta di ieri, l’assemblea ha definito  l’operazione di ristrutturazione del debito omologata dal tribunale di Roma lo scorso 18 novembre.

Il piano che diviene ora a tutti gli effetti operativo è la piattaforma per il rilancio della società che può contare su moderni ed efficienti centrali a ciclo combinato alimentate a gas e di impianti idroelettrici per una potenza complessiva di circa 2.500 MW di capacità produttiva.

Gli azionisti hanno ricapitalizzato per 100 milioni la società e hanno approvato l’emissione di strumenti finanziari partecipativi a favore delle banche creditrici.

L’operazione approvata oggi prevede il rifinanziamento di 300 milioni al 2022, un convertendo da 250 milioni al 2024, linea revolving da 50 milioni, strumenti partecipativi per circa 284 milioni, rimborsi e stralci per circa 12 milioni.

Il nuovo  consiglio di amministrazione della società è composto da otto consiglieri di cui tre espressione di GDF Energia Italia Spa (Engie), tre espressione di Energia Italiana Spa (Sorgenia) e due indipendenti.

 

Tirreno Power

Tirreno Power nasce a seguito della liberalizzazione del mercato elettrico italiano. La Società ottiene dall’Autorità per l’Energia e Gas il diritto di rilevare la terza GenCo Enel che diviene, il 29 gennaio 2003, Tirreno Power S.p.A.

Tirreno Power è oggi uno dei principali produttori di energia elettrica in Italia ed è presente su tutto il territorio nazionale con le Centrali termoelettriche di Torrevaldaliga Sud, Vado Ligure e Napoli Levante, e con 17 Centrali idroelettriche distribuite su tutto l’arco dell’Appennino Ligure.
L’adozione delle più avanzate tecnologie produttive esistenti sul mercato consente diassociare ad un incremento della capacità produttiva una generale diminuzione delle emissioni.

L’Azienda dedica grande attenzione al rispetto dei parametri ambientali e ha adottato un Sistema di Gestione Ambientale che ha permesso alle Centrali di Vado Ligure e Torrevaldaliga Sud e Napoli Levante di conseguire la certificazioni ISO 14001 e la registrazione EMAS (Eco-Management and Audit Scheme) garanzia di ricerca, innovazione ed eccellenza di performance ambientali.

La politica aziendale di Tirreno Power considera l’Ambiente come un asset fondamentale per lo sviluppo proprio e di tutto il Paese, agendo, in particolare, su tre linee di azione:

  • Incrementare la capacità produttiva, attraverso impianti di elevata efficienza.
  • Incrementare la propria competitività ambientale attraverso un modello di sviluppo sostenibile che anticipi le normative vigenti in un’ottica di continuo miglioramento.

Rendere l’attività delle Centrali sempre più integrata con le esigenze del Territorio