56 kg di zucchero, 30 kg. di farina, 319 scatole di tonno, 256 confezioni di pelati, 88 alimenti per l’infanzia (omogeneizzati, pastina, ecc.), 19 marmellate, 45 kg. di polenta, 79 kg. di riso, 52 litri di olio, 33 scatolame vario, 894 kg. di pasta (lunga e corta), 101 pacchi di biscotti, 32 confezioni di brioches, 202 scatole di legumi, 102 litri di latte, 24 pacchetti di caffè e poi succhi di frutta, cioccolata, budini, dolci, caramelle, tutti in notevole quantità, come anche la raccolta di prodotti alimentari  a cui spesso non si pensa come, ad esempio, 42 scatole di detersivi, 54 dentifrici, spazzolini ecc.

Sono i dati della “spesa solidale” che i santantoninesi (invitati dai volontari delle associazioni insieme agli amministratori comunali e alla parrocchia) hanno fatto nei supermercati del paese sabato 1° ottobre, a favore delle famiglie e delle persone indigenti.

Servizio su La Valsusa di giovedì 6 ottobre 2016