È stato un 2017 pieno di soddisfazioni letterarie per l’autrice giavenese Mara Rosso. Dopo il quinto posto raggiunto al Premio “Il Marengo d’Oro”, la giavenese ha infatti vinto, nelle scorse settimane, anche il secondo premio della giuria di qualità al concorso nazionale di racconti promosso dal “Gruppo di Supporto Scrittori Pigri”, a coronamento di un laboratorio di scrittura online che si è svolto da metà settembre a metà dicembre. Alla competizione ideata dal Gruppo degli Scrittori Pigri Mara ha partecipato con un brevissimo racconto (duemila battute, meno di un medio articolo di giornale) intitolato “Lei non può capire”. “La sfida stava proprio nel riuscire a concentrare tutta la trama in uno spazio così limitato — commenta la scrittrice in erba che nella vita fa l’insegnante d’Inglese — Sono soddisfatta del risultato, anche perché la giuria era di tutto rispetto: oltre a Barbara Fiorio, che gestisce il Gruppo e produce testi pubblicati, fra gli altri, anche da Feltrinelli e Mondadori, c’era pure l’autrice Alice Basso (pubblicata da Giunti) e molti altri nomi di rilievo nel panorama letterario italiano”.

E proprio Alice Basso sarà la protagonista di un incontro, a ingresso libero, che si terrà al British Institute di Avigliana (corso Laghi, 85) sabato 13 gennaio, a partire dalle 15,30. L’incontro, che sarà seguito da un aperitivo offerto dal British, si intitola “Scomparire dietro alle parole” e verterà sull’analisi dei ruoli di traduttore e ghost writer.

Per motivi di spazio è meglio prenotare, telefonando al numero 011- 19480462, oppure inviando una mail a: avigliana@britishinstitutes.it

© Riproduzione riservata