Sabato 8 si è svolta a Susa la Marcia della Pace organizzata da Azione Cattolica in collaborazione con le altre chiese cristiane e la comunità musulmana. Dopo la partenza da piazza Savoia e le soste al tempio valdese, alla chiesa ortodossa e in quella di San Francesco, tutti all’arena per ascoltare la riflessione offerta dai rappresentanti dell’Islam. Poi, al centro del catino romano, microfono a Farhad Bitani, profugo afgano. Di seguito, momento di festa con danze romene, canti albanesi e uno spaccato dello spettacolo realizzato dai profughi africani con Beppe Gromi. Alla fine, gli intervenuti hanno potuto assaggiare varie specialità gastronomiche al salone Rosaz.

17634417_714650898696613_4909396713238716091_n

Servizio sul prossimo numero de La Valsusa.