Al telefono della Caserma dei Carabinieri di Susa, da un po’ tempo, arrivano diverse  chiamate per segnalare un probabile laboratorio e centro di vendita  della droga a Mattie.

Così i carabinieri della Compagnia di Susa  hanno perquisito la casa della droga (cosi è stata definita dai cittadini) dove abita un operaio, L.M. di 25 anni. Nell’appartamento i militari hanno trovato una serra artigianale per la produzione della marijuana, 5 kg di marijuana essiccata, 100 piante verdi di marijuana, oli derivati da hashish, 1 bilancino e materiale per il confezionamento in dosi.

All’interno di alcuni cartoni per pizza d’asporto, i carabinieri hanno trovato  diverse dosi stupefacente,  molto probabilmente pronti  per essere consegnati ai clienti. Ai militari l’arrestato ha detto di produrre la marijuana per uso terapeutico.