motoroasiDomenica il Sestriere-Storico farà tappa a Susa, ospitato sulla pista di MotorOasi Piemonte dove le vetture storiche e anche quelle ecologiche faranno alcune prove.

La location è quanto mai adatta, per le sue caratteristiche e per il suo significato. Andiamo a raccontare cos’è e a cosa serve MotorOasi.

La struttura è alle porte di Susa, nell’area dell’ex-autoporto, comodamente servita dall’autostrada A32 e dalle due statali, è una posizione quindi facilmente raggiungibile e che la colloca a meno di mezzora da Torino e dalle valli olimpiche. Il “Centro di guida sicura” è composto da diverse sezioni, la pista, con due circuiti, autovetture e motoveicoli, il centro servizi, con uffici, aule e varie sale, il padiglione test, con il simulatore di crash test, di auto ribaltata e il misuratore dei tempi di reazione e infine, il centro mobile, un motorhome della sicurezza stradale, con sistemi multimediali e i simulatori come quelli del padiglione fisso. E’ una struttura ben organizzata e dalle potenzialità notevoli, e aggiungiamo che insieme a quella dell’ACI all’autodromo di Vallelunga, una delle due esistenti in Italia. E’ un fatto inversamente proporzionale alla sua importanza, una struttura come questa permette a ogni guidatore di provare i propri limiti e quelli della propria vettura, in sicurezza, così come consente di testare situazioni limite come il crash test o il ribaltamento. Sono tutte cose che ogni guidatore dovrebbe provare e conoscere, anche se non sono obbligatori, i corsi di questo tipo dovrebbero essere fatti da tutti. Da un po’ di tempo a questa parte Consepi, società che la gestisce ha “aperto” i suoi battenti al pubblico, mentre sono stati mantenuti i servizi per gli enti pubblici e simili (Vigili urbani, ambulanze ecc. ecc.), anche il privato cittadino che vuole progredire nella sua cultura automobilistica, che significa anche essere consapevoli della sicurezza, può accedere ai corsi. I corsi sono di diverso tipo e livello, si può scegliere tra varie soluzioni per trovare quella che più si addice. Sono dedicati sia a guidatori di auto (veicoli privati ma anche commerciali ed industriali), che moto e in più c’è anche una sezione dedicata ai diversamente abili. E’ evidente quindi la completezza dei servizi che vuole ottenere come risultato l’aumento della sicurezza per i conducenti attraverso il miglioramento della qualità di guida, la conoscenza dei propri limiti e di quelli del veicolo, la comprensione del corretto  funzionamento dei dispositivi di sicurezza e ancora l’apprendimento delle manovre da effettuare nelle situazioni critiche. Tutte esperienze che è molto meglio e più facile apprendere tramite i corsi dedicati, curati da istruttori altamente qualificati che possono illustrare le situazioni ed i concetti in modo semplice ma efficace. L’insieme di teoria e pratica permetteranno agli utenti di ottenere il massimo da questi corsi e tutto questo non può che contribuire al miglioramento della sicurezza per la circolazione.

Nel 2012 i corsisti sono stati un po’ più di 5.000 e sono in crescita costante, grazie alle diverse formule disponibili e anche alle convenzioni che si stanno raggiungendo con diverse aziende nonché con le scuole guida e i consorzi turistice dell’Alta Valle di Susa. I corsi sono importanti sia per i neopatentati ma anche per chi frequenta le strade da molti anni, potrebbe essere interessante scoprire abitudini da correggere, e accorgersi che questo tipo di istruzione può essere interessante, divertente e soprattutto sicuro!

Per informazioni sui corsi www.motoroasi.com oppure tel. 0122.32.752.

VITO ALOISIO

Motor Oasi

Motor Oasi