Domenica 30 luglio, a Roma, dove si trovava per una tappa del suo tour lungo l’Italia, il rapper valsusino Matteo Zulian, in arte Alp King, è stato derubato di tutta la sua strumentazione.

I ladri gli hanno scassinato l’auto mentre lui stava mangiando in un bar, e gli hanno sottratto materiale per oltre duemila euro, tra cui la preziosa  consolle, i microfoni, eccetera.

Ma Matteo non si è perso d’animo e dopo aver sporto regolare denuncia, spinto da tanti amici che gli hanno immediatamente espresso solidarietà su facebook, ha aperto una sottoscrizione sul sito www.collettiamo.it.

Questo il suo messaggio a chiunque sia interessato a dargli una mano: “Ciao a tutti. Mi chiamo Matteo ma la gente mi conosce come Alp King.

Sono un musicista, un artista di strada e un viaggiatore.

Ero in tour in centro Italia. Mi sono fermato a Roma per pranzo.

Ho parcheggiato il mio veicolo carico di strumenti musicali e mi sono allontanato qualche minuto per mangiare.

Quando sono tornato non c’era più nulla.

Mi hanno rubato tutto.

Il valore affettivo non è quantificabile, ma l’attrezzatura che meschinamente mi hanno portato via, ammonta ad un valore di oltre duemila euro.

Potranno aver rubato del materiale, ma la voglia di cantare e le corde vocali non potranno mai toccarle. Tante persone mi hanno chiesto se volessi aiuto ed io ho deciso di accettare.

Voglio ricomprare tutto per continuare questo tour”.

Anche il quotidiano torinese La Stampa, in data martedì 1° agosto, ha pubblicato un articolo sull’iniziativa.

Matteo Zulian, Alp King, ha così commentato: “In sole 24 ore sono stati raccolti più di duemila euro.

Siamo vicini all’obbiettivo.

Le ingiustizie dovrebbero sempre trasformarsi in occasioni di solidarietà.

Sono felicissimo.

Mi sento di dire che siamo più forti dei ladri.

C’è tantissima gente là fuori che mi vuole bene e me lo sta dimostrando con fatti concreti.

Incredibile! Ora il tour può continuare.

Prima di ripartire, ho deciso di dare una festa per ringraziarvi personalmente.

Quindi tutte le persone che mi sono state vicine, che hanno contribuito, o che vogliono ancora farlo, sono invitati questo giovedì sera (3 agosto) al Green Beach sul Lago Grande di Avigliana.

Per l’occasione si terrà un piccolo live con jam session libera. Grazie ancora dal profondo del cuore. Bon Voyage!”.

Un artista fantastico, che merita tutto l’aiuto (e l’ascolto, la sua proposta musicale è davvero sorprendente) del mondo.

Giorgio Brezzo