17Tanta gente ma non tantissima, forse non con i numeri di altre occasioni: le stime oscillano tra gli otto mila della polizia e i trentamila degli organizzatori. Realistica l’ipotesi di 12 mila persone per l’ennesimo corteo, sabato pomeriggio 16 novembre, contro la Torino-Lione  La cornice è sempre quella: manifestazione colorata, striscioni, mamme con i passeggini e bambini con i trenini all’inizio e una sfilata di circa 5 km intorno e dentro la città  Qualche momento di tensione c’è stato quando la coda del corteo si è fermata per oltre un’ora davanti all’Hotel Napoleon di Susa, “reo” di dare ospitalità alle forze dell’ordine impegnate nella sorveglianza del cantiere Tav di Chiomonte, A proteggere l’ingresso dell’albergo poliziotti e carabinieri, bersaglio di invettive, provocazioni e cori da stadio. Per il resto tutto è filato liscio e il corteo con  circa 15 mila manifestanti, dopo aver attraversato il centro di Susa, si è sciolto in piazza d’Armi, davanti all’ospedale.