Con Luca Giunti (tecnico dell’Unione Montana Valle Susa), Paolo Foietta (Commissario della Torino-Lione) e Valentina Tolotti (rappresentante degli studenti), ripercorriamo il confronto andato in scena venerdì 30 settembre a Bussoleno davanti agli studenti del Liceo Norberto Rosa che hanno promosso e organizzato il dibattito.  Per Luca Giunti “si è trattato di un evento serio, come il forum del 2014, tenutosi nello stesso Liceo, sulle opere inutili e imposte“. Per Foietta, “da questi ragazzi ci è giunta una lezione di intelligenza, perchè non si accontentano di slogan e bandiere ma vogliono ascoltare e capire prima di prendere una posizione”.

Fuori dal Liceo alcuni attivisti No Tav hanno contestato l’opportunità del dibattito. “Più che altro – commenta Giunti – volevano esprimere solidarietà con Nicoletta Dosio. E comunque la scuola è, per antonomasia, luogo di dibattito”.  Secondo Foietta, “quelle poche persone che, all’esterno dell’edificio, hanno lanciato slogan e insulti non hanno capito che il loro attacco, più che a me, era rivolto agli studenti del Liceo, mossi solo dalla volontà di saperne di più”.

Servizio su La Valsusa di giovedì 6 ottobre