sentieroNon passate sul quel sentiero, con i temporali che ci sono stati e quelli in arrivo può essere pericoloso. E’ il contenuto dell’ordinanza firmata dal sindaco di Novalesa Tullio Faletti per impedire agli escursionisti di transitare sul “Sentiero dei 2000”, nel tratto interessato dall’attraversamento dei rii Claretto e Mardarello.

Un tratto reso ancor più pericoloso dopo le precipitazioni del mese di agosto che, spiega il sindaco, “hanno prodotto un rapido aumento della portata” dei due torrenti.

La zona risulta essere ad alto rischio idrogeologico, come ha confermato anche il sopralluogo effettuato il 19 agosto dal Corpo Forestale dello Stato.

Di qui la decisione di “provvedere al divieto di percorrenza sul Sentiero dei 2000 nel tratto interessato dall’attraversamento dei due rii”.

L’ordinanza, spiega Faletti, è necessaria anche perché “il sentiero è segnalato sulle cartine e non sono pochi gli escursionisti, soprattutto francesi e tedeschi, che potrebbero avventurarsi su un tratto che in questi giorni potrebbe essere nuovamente colpito dai temporali e diventare, per questo, molto pericoloso. In questi giorni ho provveduto personalmente, insieme ai dipendenti comunali, a collocare i cartelli di divieto nella zona di Pra Piano e in quella dell’alpeggio del Pendent”.

(bruno andolfatto)