versino02

Ivan Versino

Confermata la pena a 16 anni e 8 mesi di reclusione per il villarfocchiardese Luca Melino Genovese che, il 9 aprile del 2014 a S.Antonino, uccise in pieno giorno a coltellate Ivan Versino, titolare della tabaccheria vicina alla piazza centrale del paese. Lo ha stabilito martedì 7 febbraio la Corte di Cassazione che ha confermato la condanna emessa il 13 gennaio di un anno fa per l’omicidio e anche per i reati di violenza a pubblico ufficiale e per il porto d’armi e oggetti atti a offendere.

versino03cattura

La cattura dell’omicida

“Rimane il dubbio giuridico del motivo per cui la sentenza esclude la premeditazione del delitto – commenta Mauro Carena, avvocato della vedova della vittima Samantha Teresa Crimeni e dei figli minori – e in più rimane l’amarezza per totale mancanza di risarcimento ai parenti dell’assassinato e per l’impossibilità degli stessi di effettuare (nonostante òe disposizioni della sentenza lo prevedano) azioni esecutive su un soggetto che risulta nullatenente”.

Insomma, giustizia è fatta ma… fino a un certo punto