“Siamo un gruppo di cittadini. Abbiamo bisogno di notificarle un atto. In base all’articolo 287, primo comma del codice penale, che punisce chiunque usurpa il potere politico e persiste nell’esercitarlo indebitamente, in nome del popolo italiano, procediamo al suo arresto”.

Parole, queste, che si è sentito dire un allibito Osvaldo Napoli, ex deputato, ex sindaco di Giaveno e Valgioie e oggi consigliere comunale di Torino, nella mattinata di mercoledì 14 dicembre, da un gruppetto del Movimento “9 Dicembre Forconi” , in piazza Montecitorio, a Roma.

Dalle parole, sono passati ai fatti, e un attimo dopo Napoli è stato letteralmente preso sottobraccio da due uomini di questo gruppo e strattonato, nell’intento di simulare un arresto. La scena, quasi surreale, si è svolta sotto gli occhi dei Carabinieri che hanno poi “liberato” Napoli dalla delirante azione dimostrativa, permettendogli di correre via. Tutta la vicenda è stata ripresa dal telefonino di un astante e, in poco tempo, il video ha fatto il giro del web.