Giovedì 8 giugno nella sede di via Martin L. King diverse attività, laboratori e conferenze hanno coinvolto tutta la scuola in un’unica kermesse, che ha visto protagoniste le varie classi.

Tra tutti il momento più atteso, dedicato in particolare agli studenti del corso scientifico sportivo, ma aperto anche ad altre classi, è stato l’incontro con i professionisti dello sci: Davide Poncet, ex studente dell’Istituto, preparatore della squadra Nazionale C femminile ha raccontato la sua esperienza come sportivo e studente.

Accanto a lui, oltre alla sua docente delle superiori, Piera Cianfarani, anche Lucrezia Lorenzi, attuale studentessa della scuola, promossa nella Nazionale B, con cui militerà, come quest’anno, in Coppa Europa e Fabrizio Martin, allenatore della Nazionale C ed anch’egli ex studente del Des Ambrois.

Lucrezia ha potuto raccontare ad un pubblico attento e motivato quanto possa essere complesso e faticoso, ma anche appagante e di certo non impossibile, riuscire a conciliare lo studio con una attività agonistica di così alto livello.

Accanto a questo momento dedicato allo sport, nelle varie aule video di cui la scuola oggi è dotata, molte classi hanno potuto raccontare ai compagni vari viaggi di istruzione, da Madrid a Vienna, dai soggiorni all’estero alla Sicilia, passando per Hyères. Quest’ultima esperienza molto positiva, è stata raccontata dagli allievi delle classi seconde del Liceo Scientifico e Linguistico, che hanno soggiornato nel centro sportivo francese UCPA, partecipando con entusiasmo alle attività proposte, seguiti da istruttori professionisti con i quali hanno imparato a condurre un catamarano, a divertirsi con il wind surf e a conoscere il mare unendo lo sport alle discipline scientifiche, visitando in allegre passeggiate e avventurose escursioni in bicicletta, la Costa azzurra.

Un altro momento significativo è stato quello di presentazione del progetto di alternanza Scuola-Lavoro che ha coinvolto le varie classi del triennio liceale. Fra questi grande successo ha suscitato la visita guidata del borgo storico di Oulx, condotta per i compagni dagli studenti che nell’anno hanno lavorato in collaborazione con la sezione valsusina del Fai.  L’incontro intitolato “Chi parte e chi torna” è invece stato gestito direttamente dagli studenti che hanno appena terminato il loro anno di soggiorno all’estero, come Carlo Alberto Valente, reduce da un anno scolastico negli Usa e Matilde Dominici, pronta a partire per un anno in Finlandia. Le esperienze vissute, la nostalgia per gli amici lasciati oltre oceano, le speranze e l’emozione per l’imminente partenza sono stati motivo di stimolo per tanti ragazzi che l’anno prossimo seguiranno le orme di Carlo Alberto e Matilde.

I ragazzi dell’indirizzo multimediale hanno invece proposti, in vari punti dell’istituto la loro raccolta di video e la proiezione dello spettacolo teatrale dell’anno scorso, mentre nell’atrio è nuovamente stata presente la bancarella di “Un libro per l’estate”: gli studenti hanno potuto, anche in quest’occasione, aiutare l’Istituto Battaglia di Norcia con l’acquisto di libri alla cifra simbolica di 1 euro.

La sera la festa di fine anno si è spostata al Palazzo delle Feste di Bardonecchia dove la DesArtibus, il gruppo di teatro dell’Istituto ha portato in scena “A mezzanotte e trenta di tutte le notti del mondo”, uno spettacolo realizzato in omaggio a Sacco e Vanzetti.

La vicenda che vide in America il processo e l’uccisione di Sacco e Vanzetti, Nick e Bart, uomini coerenti che vissero con coraggio le loro convinzioni di pacifisti, ha permesso ai ragazzi di riflettere sui pregiudizi e l’intolleranza e sull’importanza di difendere i diritti delle persone, di tutte.

Il progetto, nato a fianco del lavoro centrale del gruppo teatrale, ha voluto coinvolgere tutta la scuola, attraverso la discussione su temi relativi alla pena di morte e ai diritti umani, in particolare il diritto alla giustizia e all’emigrazione, nella realizzazione di un video collettivo ispirato alla campagna di Amnesty per i diritti umani. Lo spettacolo e il video sono stati quindi replicati la mattina di venerdì, sempre a Bardonecchia, per tutti gli studenti.

A seguire, ancora sport con la premiazione delle squadre vincitrici del torneo di calcetto dell’Istituto e la referente del progetto Scuola Sport, la professoressa Giulia Piovano ha quindi presentato una ricchissima carrellata di foto e di video dedicati ai tantissimi atleti, anche di livello internazionale, che la scuola ospita: dalla Serena Traversa,  campionessa del mondo di bocce, alla già citata nazionale Lucrezia Lorenzi, dalla mondiale Jazmine Erta, alla campionessa nazionale di boxe, Micaela Leuca, a tutti gli altri studenti che pur non raggiungendo i livelli più alti del podio hanno saputo conciliare in modo efficace pratica sportiva e studio.

La mattinata si è chiusa con il saluto della vicepreside Barbara Debernardi, con l’augurio di  buona estate e un pensiero alle quinte che presto saranno impegnate negli Esami di Stato.